Freebacoli mantiene in piedi il programma di governo Assieme: "Non siamo noi ad aver messo in imbarazzo la maggioranza"

Freebacoli è e resta la prima forza politica di Bacoli. Concetto rafforzato ancor di più dopo l'uscita di scena di gran parte del gruppo consiliare di "Diamo a Bacoli" dalla maggioranza che sostiene il Sindaco Josi Gerardo Della Ragione e la coalizione "Assieme". Al gruppo consiliare ed all'associazione non sono andati giù determinati atteggiamenti manifestati dal gruppo Diamo a Bacoli all'indomani della revoca dell'ex vice-Sindaco, come il contenuto del comunicato stampa Clicca qui

bandiera-Freebacoli
Il simbolo del gruppo consiliare che fa capo a Freebacoli

Il comunicato stampa di Freebacoli

Di fronte agli ultimi, gravi, accadimenti, che hanno caratterizzato le ultime settimane, eravamo rimasti in silenzio. Per scelta, rispetto istituzionale ed in attesa di un imminente Consiglio Comunale. Tuttavia, nell’attesa che si riunisca il civico consesso, il luogo deputato a discutere di tutto questo, è opportuno, da parte nostra, mettere in chiaro alcuni aspetti che, probabilmente, torneranno a restituire un quadro più evidente della realtà che stiamo vivendo. I fatti. Semplicemente i fatti, separati dalle opinioni. Da circa un anno e mezzo, in seno al gruppo consiliare “Diamo a Bacoli”, che avrebbe dovuto garantire stabilità amministrativa, come da programma elettorale “Assieme”, abbiamo assistito ad una lacerante diatriba: una parte voleva delegittimare l'ex vice-Sindaco, un’altra voleva escludere dalla maggioranza un proprio consigliere, eletto tra le sue file. Una querelle infinita, sulla quale come gruppo consiliare non abbiamo mai assecondato né incalzato ambedue le parti e, sulla quale, il Sindaco si è prestato ad innumerevoli tentativi di riconciliazione e riequilibranti. Sindaco che non si è tirato indietro neanche in sede di Consiglio Comunale, il 26-03-2021, allorquando si era manifestata pubblicamente la vicenda, esponendosi in prima persona a tutela del progetto “Assieme”, a differenza dell'ex vice-Sindaco rimasto in silenzio e che, secondo qualcuno, andrebbe finanche ringraziato (testualmente) “per non aver fatto patire alla città dissidi interni e modalità d'azione che poco hanno a che fare con la politica”. Il secondo episodio che ha imbarazzato non poco la maggioranza tutta, è l’ormai noto video della Commissione Bilancio, sul quale si fa riferimento al Sindaco quando viene detta la frase “Quanta sordi ce vonno pe’ caccià a chist?”. Non una semplice ipotesi, ma una tesi confermata, denunciata, dai soggetti coinvolti nel dialogo. Un fatto, gravissimo, che indurrebbe chiunque a richiedere provvedimenti drastici e, di fronte ai quali, l'ex vice-Sindaco, alcuni consiglieri comunali e l’associazione Diamo a Bacoli hanno minimizzato, come se nulla fosse accaduto. Senza prendere una posizione netta, chiara, contraria rispetto al contenuto di quel video e volta al rispetto della squadra (messa in difficoltà), del Sindaco (col mirino puntato) e del progetto “Assieme”, minato di credibilità. Il tutto, non certo per colpa nostra. Ecco perché da parte di Freebacoli, accusata da anni di essere verticistica, monocratica, un progetto politico riconducibile ad una sola persona, è inaccettabile sentirsi dire che “Assieme” è fallito poiché è stata revocata la figura del vice-Sindaco. Infatti, prima ancora di un Sindaco e di un vice-Sindaco, Bacoli ha votato e premiato un programma elettorale che Freebacoli, a differenza di altri, intende continuare a rispettare. E se oggi la stabilità politica è ancora garantita è soltanto grazie al senso di responsabilità di chi intende continuare a farne parte. Noi ci siamo ed il resto lo diremo in Consiglio Comunale.

Devi fare il login per lasciare un commento. Non sei iscritto?

CHI SIAMO

Un gruppo costantemente aperto per chiunque voglia mettersi realmente al servizio del bene comune.

SCOPRI