Contrasto all'evasione tributi locali: approvata all'unanimità la deroga proposta dalla Commissione Bilancio

Il Consiglio Comunale ha approvato all'unanimità un testo contenente una misura temporanea per chi aveva deciso di rateizzare tributi locali non pagati negli ultimi anni. Una deroga rispetto al regolamento comunale per il contrasto all'evasione dei tributi e loro rateizzazione. Si attende soltanto l'ok dei pareri tecnico-contabili alla proposta avanzata dai componenti della commissione bilancio, presieduta dal Consigliere Alessandro Parisi.

Tributi locali: contrasto all'evasione fiscale

Ecco cosa dice il testo della delibera di Consiglio Comunale approvata: "Vista la grave crisi socio economica tutt’ora in corso, fatte salve le misure statali di contrasto alla crisi economica e al disagio sociale, tutti coloro, persone fisiche o giuridiche, che alla data del 29/02/2020 risultavano essere regolari ai sensi del regolamento comunale “Contrasto all’evasione disciplinante misure preventive per sostenere il contrasto dell’evasione dei tributi locali e disciplinante la loro rateizzaizone”, e che abbiano, alla data di pubblicazione del presente provvedimento all’Albo Pretorio del Comune di Bacoli, già presentato domanda di rateizzazione non inclusiva di importi dovuti nel 2020, possono presentare, entro il 31/10/2021, regolare domanda di revisione del rateizzo, secondo le procedure già esposte nel suddetto regolamento, includendo le rate, per tutti i tributi ed entrate patrimoniali comunali, fino al 31/12/2020. Coloro che non hanno alcun rateizzo in corso, possono presentare istanza di rateizzo per i tributi ed entrate patrimoniali comunali, relativamente alle annualità 2018-2019-2020, secondo le procedure esposte nel regolamento sopra indicato.

Tale domanda deve contenere elementi che giustifichino lo stato di difficoltà, causato dall’emergenza Covid, con contrazione del reddito per le persone fisiche, o riduzione dei ricavi per le persone giuridiche e per gli imprenditori persone fisiche. Detta contrazione, o riduzione, deve risultare superiore al 33%, prendendo per entrambi come riferimento l’anno 2019.

Nel rateizzo sarà possibile includere tutti i debiti relativi ai tributi ed entrate patrimoniali comunali, dovute entro la data del 31/12/2020.

Per tutti coloro la cui domanda verrà accettata, in base alle documentate difficoltà dovute al Covid, sarà effettuato il ricalcolo del rateizzo includendo le rate scadute e non pagate dal 01/03/2020 al 31/12/2020. Si precisa che non sarà aumentato il numero totale di rate, a meno che il ricalcolo non determini un salto di scaglione.

In attesa del via libera da parte degli organi tecnico-contabili, dopodiché saranno divulgate notizie più dettagliate in merito su come rivolgersi agli uffici comunali. Intanto è possibile consultare qui per regolamento comunale per contrasto all'evasione dei tributi locali

Devi fare il login per lasciare un commento. Non sei iscritto?

CHI SIAMO

Un gruppo costantemente aperto per chiunque voglia mettersi realmente al servizio del bene comune.

SCOPRI