Attualità

Torna il mercato a Bacoli: la città soddisfatta della nuova sistemazione in strada

mercato comunale di bacoli
Mercato comunale di Bacoli in via Lungolago. (Foto di Sabry Guarino)

Il mercato di Bacoli del sabato mattina è tornato. È tornato con una nuova veste, una nuova location, che i cittadini hanno molto apprezzato (o almeno chi al mercato ci è stato realmente, altri che si lamentano sul web no). Dopo tre mesi di assenza, il mercato rionale è tornato in città ma stavolta non nel parcheggio adiacente la villa comunale, come da abitudine consolidata, bensì in strada. A causa dell'emergenza covid, la ripresa del mercato, seppur in sicurezza, non poteva essere garantita tra gli spazi angusti dell'area parcheggio. E così che i singoli mercatali, dopo diverse riunioni con l'amministrazione comunale, hanno optato insieme per un'altra soluzione: il mercato in strada. Chiusa al traffico, infatti, il lato di Via Lungolago a partire dall'incrocio con Via Risorgimento, fino a Via Miseno, proprio all'altezza del parcheggio adiacente la cosiddetta "Villa nuova". 

Il mercato tra le vie di Bacoli piace a tutti (tranne agli eterni lamentosi). 

Più spazio, più ordine e soprattutto più garanzia di sicurezza a causa dell'emergenza covid. Non solo: il percorso obbligatorio che dall'incrocio di Via Risorgimento porta necessariamente a svoltare verso destra, completando il giro del lago arrivando fino al parcheggio dove avveniva abitualmente, è risultato piuttosto comodo. Comprende un lasso di tempo in più per arrivare a destinazione, ma, paradossalmente, potrebbe rivelarsi utile anche in prospettiva "traffico estivo", considerando che le autovetture non saranno costrette a fermarsi allo stop ma favoriranno lo scorrimento veloce verso destra. Ovviamente, la prova del nove sarà con l'avanzare dell'estate. Intanto i cittadini risultano soddisfatti della scelta, al netto di chi è solito lamentarsi di qualsiasi cosa.

Devi fare il login per lasciare un commento. Non sei iscritto?

CHI SIAMO

Un gruppo costantemente aperto per chiunque voglia mettersi realmente al servizio del bene comune.

SCOPRI