Bacoli, piccoli segnali di ripresa: ZTL e aperture dei parcheggi delle scuole

A Bacoli si comincia a respirare qualche parvenza di normalità. Con la chiusura del lockdown e la mancata obbligatorietà dell’autocertificazione, chiunque può uscire di casa e andare o venire in città. La situazione è, nonostante tutto, piuttosto fluida, sebbene sia inevitabile la formazione di qualche assembramento a causa dell’uscita di diverse comitive. Molti stabilimenti balneari non hanno ancora aperto i battenti, a causa dell’informativa della Regione Campania arrivata soltanto nella tarda serata di venerdì. E i bacolesi provano a riappropriarsi della città passeggiando lungo le Zone a Traffico Limitato istituite nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale.

In particolare, sono state attivate le abituali ZTL estive a Marina Grande, Poggio e Punta Pennata

E per implementare il numero di posti auto, sono stati riaperti i parcheggi di diversi istituti scolastici. In particolare, oltre alla consueta area parcheggio della scuola Marconi, nel centro storico, tutti i cittadini, residenti e non, potranno parcheggiare anche all’interno del plesso “Gramsci”, a Cappella, nei pressi della Rotonda Maiuri, e poi a Via Fusaro, alla Plinio il Vecchio. Tre boccate d’ossigeno per la viabilità che, ovviamente, con il primo caldo ed il primo fine settimana con libertà di movimento, è chiaramente invaso dalle auto dei viandanti. 

Discorso a parte merita la ZTL istituita sul Porto di Baia, che durerà soltanto per questo fine settimana. 

Proprio il Sindaco Josi Gerardo Della Ragione, con un post pubblicato ieri, ha voluto specificare che si tratta di una misura estemporanea legata all’emergenza covid, per consentire di avere più spazio a disposizione ed evitare assembramenti. Il primo cittadino ha manifestato l’intenzione di voler pedonalizzare il porto in futuro, ma certamente ricavando altri posti auto nelle immediate vicinanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.