Asporto sì, ma solo su prenotazione. Mascherine obbligatorie, attività aperte fino alle 20: le ordinanze

Anche a Bacoli e in Campania si ricomincerà con l’asporto. Con prenotazione. Vincenzo De Luca fa un passo indietro: sì alla modalità di consegna da asporto di caffè, panini, pizze e pasti per pub, bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie in Campania. L’ordinanza n. 41 firmata ieri dal governatore aveva disposto soltanto la consegna a domicilio dal 4 al 10 maggio. Mentre in seguito ad un incontro andato in scena stamane con alcuni operatori del settore commerciale, si è arrivati all’accordo sull’asporto. E senza vincolo di orari, come comunicato nell’ordinanza di ieri.

E’ stata decisa la riapertura all’attività dell’asporto sulla base di queste norme:

1) Il servizio viene svolto sulla base di prenotazioni telefoniche o online;
2) il banco vendita sarà posto all’ingresso dell’esercizio commerciale;
3) i gestori sono responsabili del distanziamento sociale e anche di quello di eventuali riders per il delivery;
4) è assolutamente obbligatorio l’uso da parte del personale di mascherine e guanti;
5) il mancato rispetto delle norme comporterà la chiusura per una settimana del locale.
6) senza vincoli di orari, non più con la limitazione 7-14 o 16-23 come nella settimana dal 27 aprile al 3 maggio.

Per la nuova ordinanza di De Luca, oltre all’obbligo della mascherine, restano consentite l’attività di cartoleria, libreria e cartolibreria, senza limiti di orario, il commercio di abbigliamento per bambino e neonato senza limiti giornalieri e di orario, la vendita di fiori, semi e piante ornamentali senza limiti di orario e per la nautica sono consentite le attività di manutenzione e rimessaggio e anche la consegna delle imbarcazioni.

Si anche al jogging. Rimane in vigore la fascia oraria tra le 6 e le 8,30 del mattino che viene riservata a quanti intendono svolgere attività sportiva anche con corsa veloce e senza mascherina (jogging), rispettando comunque il distanziamento sociale.

CLICCA QUI PER VISUALIZZARE E SCARICARE L’ORDINANZA

Pubblicata anche l’ordinanza del Sindaco di Bacoli Josi Gerardo Della Ragione (la numero 33 del 2-5-2020) che oltre a riprende interamente quella regionale, consente la riapertura delle attività commerciali (quelle consentite dall’ultimo DPCM del 26 Aprile 2020) fino alle ore 20:00 e non più con la limitazione delle ore 18:00 e con la riapertura dei luoghi di aggregazione come piazze, piste ciclabili, parchi e giardini con uno spazio al mattino presto per jogging e footing. Supermercati chiusi la domenica per consentire la sanificazione dei locali, mercato rionale ancora sospeso e via libera ad attività di pesca sportiva e sport acquatici individuali.

CLICCA QUI PER L’ORDINANZA DEL SINDACO DELLA RAGIONE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.