Coronavirus, primo caso anche a Bacoli. Lo annuncia il Sindaco che ammonisce: “No ad un’indegna caccia all’uomo”

Purtroppo anche Bacoli ha il suo primo caso di coronavirus. Un uomo del Fusaro è stato contagiato dal virus dopo aver presentato alcuni sintomi tipici (febbre e difficoltà respiratorie) al punto da recarsi, la scorsa settimana, all’Ospedale Cotugno di Napoli. Da lì il tampone a cui è risultato positivo. La notizia è stata lanciata nella serata di ieri dal Sindaco di Bacoli, Josi Gerardo Della Ragione, che in un post successivo ha definito “indegna” la caccia all’uomo che dopo pochi minuti si è registrata in paese. Addirittura c’è chi ha fatto circolare le foto e audio, violando ogni diritto alla privacy.

“Vi rallegrereste a vedere la foto di vostro padre diffusa tra le chat, come fosse un untore? – asserisce il Sindaco Della Ragione – O l’immagine di vostra madre cerchiata di rosso, come fosse la strega da bruciare? Ho ascoltato audio indecenti, bugie immonde. Forse non l’avete ancora capito. Qui o ci salviamo tutti insieme, come comunità, o non si salva nessuno. Nessuno. Capisco la paura. Mi state chiamando anche adesso al cellulare. A mezzanotte. Continuerò a rispondervi. Perché sono il vostro Sindaco. Perché un Sindaco deve fare così. Perché, da papà, comprendo il terrore di chi vuole difendere i propri figli. Ma tutto ciò non giustifica questo spettacolo disgustoso. Nulla può giustificare questo squallore. Basta. Fate le persone serie. Rispettate il dolore altrui. Sentitelo anche un po’ vostro. Abbiate fiducia nelle istituzioni che stanno lavorando giorno e notte per difendere la vostra salute”.

Questo il post con cui il Sindaco annunciava il primo caso di coronavirus a Bacoli:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.