Coronavirus, i nuovi divieti, l’obbligo di isolamento per chi viene dal Nord e l’ordinanza contro gli assembramenti nei bar e locali

Coronavirus: stavolta l’emergenza assume connotati davvero drastici. In seguito al nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri che chiude, di fatto, la Regione Lombardia e altre 14 province del Nord Italia (Modena, Piacenza, Reggio Emilia, Parma, Rimini, Pesaro e Urbino, Asti, Alessandria, Verbano-Cusio-Ossola, Venezia, Treviso, Vercelli, Novara e Padova), sono stati presi altri provvedimenti. Innanzitutto, un’ordinanza della Regione Campania che obbliga, tutti coloro che sono rientrati dalle zone sopramenzionate, a restare in isolamento, oltre alle precedenti ordinanze adottate nella giornata di ieri che vietavano l’imbarco da e per le isole del golfo di Napoli con più di sei persone (la n. 6 del 7-3-2020) e poi quella che disponeva la chiusura delle discoteche, sale da ballo ed altri luoghi di ritrovo ed aggregazione (la n. 7 del 7-3-2020).

In buona sostanza, si chiede alla popolazione di restare a casa ed uscire soltanto per necessità ed evitando assembramenti di persone. Questo vale per tutto il territorio nazionale. Ad oggi sono 7375 i contagi in tutta Italia con 366 decessi. A Pozzuoli si è aggiunto un secondo caso di coronavirus.

Questa la tabella riassuntiva con tutti i divieti stabiliti dal nuovo DPCM:

Bisogna evitare assembramenti di ogni tipo, anche nei bar e locali in cui è più facile che ciò accada. Ecco perchè, a tal proposito, il Sindaco Josi Gerardo Della Ragione ha disposto un’ordinanza di chiusura (fino alle 8 di domattina) per tutti quei locali che, già nel corso della giornata odierna, non hanno rispettato i dettami del DPCM emanato dal Premier Conte stanotte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.