Bacoli, funziona la macchina della solidarietà: i numeri delle donazioni e dei servizi sociali

La macchina della solidarietà messa in moto dal Comune di Bacoli sta ottenendo i primi grandi risultati per fronteggiare l’emergenza Coronavirus e fare di tutto per stare dalla parte dei più deboli e disagiati. Nella giornata odierna sono stati consegnati 83 pasti caldi, fanno sapere dai servizi sociali del Comune, oltre ad aver distribuito 60 card con buoni spesa da 50 euro cadauno. Verranno consegnati dai volontari circa 160 pacchi alimentari tra cui 20 donazioni di spesa da parte di macellerie locali ed altre donazioni da parte delle farmacie. Ci sono anche altri ristoratori pronti a sostenere l’emergenza mentre risultano sempre attivi i quattro sportelli per il supporto psicologico. Tutte le info sulla piattaforma “Bacoli solidale” (clicca qui per saperne di più).

“Stiamo facendo un buon lavoro di squadra – fanno sapere dagli uffici di “Casevecchie” – I servizi sociali vogliono ringraziare l’impegno massimo del Sindaco, del Comitato operativo comunale, gli assessori, i consiglieri comunali e soprattutto il mondo del volontariato come la Casetta, la Protezione civile e i tanti che collaborano e sopratutto gli operatori dei servizi sociali in prima linea e tutti i dipendenti comunali, e sopratutto gli operatori di polizia municipale e quanti operano nell’igiene e nelle attività di manutenzione della città”.

Intanto il Sindaco Josi Gerardo Della Ragione rivela che sono arrivate donazioni che superano già le 10mila euro!

Queste le sue parole: “Stiamo per superare 10.000 € di donazioni a favore delle famiglie in difficoltà di Bacoli. Diecimila euro. Stanno arrivando tonnellate di alimentari. E sono già più di cento i volontari che hanno dato la propria disponibilità. Tutto questo, in soli pochi giorni. Non ho parole. Sono commosso. Siamo davvero fortissimi. Una vera squadra. Sono certo che ce la facciamo, sono certo che sconfiggeremo presto l’incubo. Continuiamo così, continuiamo ad aiutarci. La vinciamo noi. “Uscite dentro”, ed andrà tutto bene”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.