Michele Lucci “per sempre con noi”: gli amici lo ricordano con una partita di calcetto

Michele Lucci, il ragazzo di Cuma morto a soli 24 anni, amava il calcio. Amava, in particolar modo, giocare a calcetto. Ci giocava con più gruppi di amici, anche più di una partita a settimana. Con alcuni di essi era solito partecipare ai vari tornei che si organizzano tra Bacoli e Monte di Procida mentre con altri teneva dei veri e propri appuntamenti fissi, ogni settimana, per giocare le classiche partitelle in amicizia. Questi ultimi hanno deciso di vedersi comunque, anche adesso, nonostante la ferita sia ancora aperta. Forse, avranno pensato, che Michele sarebbe stato uno di loro anche stasera. Ed ecco che una semplice partita di calcetto diventa il pretesto per stare insieme e ricordarsi dell’amico che non c’è più.

Al Fusaro, campo di calcetto “Zeus”, si sono ritrovati ed hanno deciso di autografare la maglia numero 7 di Michele, chiuderla in una cornice e rimanerla lì al campo. Ecco le foto inviateci via Facebook:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.