CAPPELLA – Cimitero, stanno per partire i lavori alle nuove nicchie: un atto di giustizia

bacoliSono pronti a partire i lavori per le nuove nicchie al cimitero di Cappella: finalmente un atto di giustizia per le famiglie di Bacoli.

Dopo che oltre 600 cittadini, nel dicembre del 2016, avevano pagato 1360 euro di anticipo per la costruzione dei loculi (a cui sono seguiti due anni di intollerabile silenzio), entro la fine dell’anno sarà avviato il cantiere che realizzerà non solo centinaia di nicchie. Ma, e lo sottolineo con immensa gioia, sarà rimesso in sesto l’ossario comunale che, da decenni, versa in condizioni di indegno degrado.

In settimana, con un sopralluogo congiunto in loco, il commissario, la nuova ditta (che subentrerà alla prima, vincitrice del bando, causa rinuncia), il VII Settore e l’Ufficio Tecnico, hanno definito gli ultimi dettagli.

Si partirà subito dopo la ricorrenza di inizio novembre, dedicata proprio alla commemorazione dei defunti. Entro la fine del mese prossimo.

Un atto di giustizia, verso le numerose famiglie che attendono da troppo tempo. Un atto di giustizia verso i tanti che hanno preferito rinunciare ad un viaggio, ad un regalo, o hanno chiesto un prestito in banca, pur di poter acquistare il loculo in cui poter riporre i resti dei propri cari estinti.

Vi avevamo promesso il massimo impegno per il raggiungimento di questo obiettivo: mentendo alta l’attenzione, sollecitando le istituzioni ed informandovi costantemente. Lo abbiamo detto, e lo stiamo facendo. Con lo spirito di chi ha sempre provato a proporre soluzioni, riponendo fiducia negli addetti ai lavori. E che oggi, a partire dal commissario, che proprio durante una nostra intervista, in pieno agosto, aveva preso l’impegno con i cittadini (http://www.freebacoli.net/2018/08/video-loculi-freebacoli-incontra-il-commissario-fate-partire-i-lavori-al-cimitero/), ringraziamo per l’obiettivo raggiunto.

Così come siamo grati verso tutti coloro, a partire dalla popolazione, che ci hanno chiesto di essere presenti sull’argomento, non abbandonandosi alla rassegnazione. Insieme, continueremo a fare la nostra parte, nell’interesse della città.

Insieme, possiamo farcela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.