Mensa, le refezioniste sul piede di guerra: “Il Comune non paga la ditta da marzo”

Refezioniste delle mense scolastiche sul piede di guerra: “Rischiano di rimanere digiuni i circa 750 bambini delle scuole di Bacoli”.

Il comune non paga la ditta appaltatrice mettendo a serio rischio il pasto quotidiano dei bambini.
La ditta vanta un credito di circa 100.000 euro e non riesce a pagare i dipendenti che non percepiscono la retribuzione dal mese di marzo.

Interviene la Confail Servizi e Multiservizi, il sindacato che dal mese di aprile segue tutti i dipendenti.

Domenico Monaco della segretaria regionale della Campania dichiara: “È diventata insopportabile questa situazione, non possono pagare le conseguenze i tanti bambini delle scuole, ma non mi sento nemmeno di colpevolizzare i dipendenti, che, con forte senso di responsabilità hanno continuato a contribuire senza percepire un solo euro.
Il comune deve intervenire tempestivamente, altrimenti proclameremo lo stato di agitazione di tutto il personale e si fermeranno in attesa di ricevere le loro spettanze”.

Comunicato Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.