“Maggio dei libri”: a Villa Cerillo si presenta “Centane”, un libro di vita vissuta tra Procida, Napoli e dintorni

In conformità con le attività previste dalla Biblioteca Comunale per la promozione del libro e della lettura, nell’ambito del “Maggio dei libri”, Giovedì 17 Maggio, alle ore 17:30, a Villa Cerillo vi sarà la presentazione del libro “Centane” di Gea Palumbo. Un libro edito dalla Aracne in cui si narrano i casi di Maria, delle sue figlie, dei loro discendenti e collaterali vissuti tra Procida, Napoli e dintorni.

A presentare il libro, oltre all’autrice, anche Silvio Perrella, Eleonora Puntillo e Donatella Trotta. A moderare l’incontro, in cui sono previste letture e proiezione di un video a cura dell’autrice, Adelaide Miriana.

COS’E’ “CENTANE” – Centane è il nome di un’antica contrada dell’isola di Procida, un posto tranquillo e appartato, dove il tempo scorreva «tanto lentamente che la vita durava, come sembrava dire anche il nome del luogo, cent’anni». E per cento anni e più l’autrice segue le vicende di una famiglia che a Procida si trova da sempre. Ma è proprio in questo luogo di serena bellezza che la natura sembra, a tratti, mostrare tutta la casualità dell’esistenza; e mentre le donne riescono a trovare la via per una rassegnata felicità, l’inquietudine segna il filo delle generazioni degli uomini. Con i nomi che si ripetono uguali, trasformati solo nelle varianti dei diminutivi, ciascuno porta il peso della sorte. Come l’animo dei personaggi varia nel tempo, così il paesaggio che si distende sulle sponde del golfo di Napoli si presenta ora nella bellezza antica e perfetta dei suoi ruderi monumentali, ora stravolto da una disincantata modernità.

L’AUTRICE – Gea Palumbo è nata e vive a Napoli. Insegna Storia e iconografia presso l’Università degli studi Roma Tre. Tra le sue pubblicazioni: Speculum peccatorum. Frammenti di storia nello specchio delle immagini tra Cinque e Seicento, Liguori 1990 (segnalato come miglior libro storico-religioso uscito nell’anno) e L’esile traccia del nome. Storie di donne, storie di famiglie in un’isola del napoletano tra età moderna e contemporanea, Liguori 2001. Centane è il suo primo romanzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *