Miseno, la giunta Picone approva il nuovo PUT: c’è il ticket per il mare (anche per i bacolesi)

Dopo l’approvazione in Consiglio Comunale del nuovo Piano di Riequilibrio Finanziario che, tra le varie misure, prevede il ritorno della ZTL a pagamento nel periodo estivo per il litorale di Miseno e Miliscola, la Giunta Picone ha approvato il PUT (Piano Urbano Traffico) che include proprio l’istituzione di detta Zona a Traffico Limitato.

Ora la palla passerà al Consiglio Comunale che, nelle prossime sedute, dovrà provvedere alla definitiva approvazione per far sì che il “famigerato” ticket (perchè è di questo che si sta parlando, piaccia o no la terminologia) diventi realtà. Un ticket che pagheranno tutti: bacolesi e non.

Il Piano Urbano Traffico era stato partorito dall’amministrazione guidata da Ermanno Schiano e tra il 2011 ed il 2013 aveva ricevuto diversi aggiornamenti ed approvazioni in sede di Giunta Comunale. Tuttavia non è stato mai portato in Consiglio Comunale.

TICKET ILLEGITTIMO – Detto piano prevede, tra le altre cose, l’istituzione di una ZTL a pagamento per l’accesso al litorale di Miseno e Miliscola durante i week-end del periodo estivo che va da fine maggio a fine settembre.
Un’esperienza che il Comune di Bacoli ha già vissuto negli anni passati fino a quando una sentenza della Corte di Cassazione, la n. 5348 dell’11 Gennaio 2011, stabilì il principio della non discriminazione tra i cittadini. I Comuni possono istituire Ztl e pedaggi per l’accesso a queste aree, ma l’esonero dal pagamento può riguardare solo chi risiede in quel perimetro e non si applica al resto dei residenti in quel comune. Il Comune di Bacoli, invece, aveva imposto il pagamento esclusivamente ai non residenti. (CLICCA QUI PER RICORDARE QUANTO AVVENNE)

Dunque, in base alla giurisprudenza passata, l’istituzione del ticket dovrà riguardare tutti i cittadini residenti e non (tranne quelli che hanno residenza a Miseno e Miliscola).

CLICCA QUI PER VISIONARE IL PIANO URBANO TRAFFICO (che prevede 5 euro ad autovettura)

Questa invece la delibera di Giunta Comunale approvata dall’amministrazione Picone lo scorso 22 Febbraio.

2 pensieri riguardo “Miseno, la giunta Picone approva il nuovo PUT: c’è il ticket per il mare (anche per i bacolesi)

  • 9 marzo 2018 in 16:14
    Permalink

    ma prendetelo nel culo….. noi residenti obbligati a pagare un fottuto pedaggio per andare a mare
    un mare libero, xke il mare non e di nessuno, nel nostro paese………. ove gia non esiste piu neanche un briciolo di spiaggia pubblica e per cui uno e costretto a pagare per accedere alla spiaggia…… 5 euro tiket 5/10 a seconda del periodo estivo di parcheggio altri 10 per lettino …… po ci vogliono i soldi per mangiare e bere e insomma una giornata a mare deve veni a fa come minimo 50 euro a testa….. un povero cristo che magari non lavora, per sua disgrazia, non deve manco poter portare i figli al mare liberamente…….. ma stiamo scherzando? questo e il problema sociale italiano….. lucrare….lucrare sulle spalle delle povere persone facendo gara a chi lo mette in culo ad un altro….. x questo spero che questa nazione sprofondi nell’oblio piu assoluto ce lo meritiamo u.u

    Risposta
  • 13 marzo 2018 in 17:43
    Permalink

    questo e’ quello che si meritano i bacolese,un popolo di cachieri e niente piu’.
    Con josi avevano un ragazzo volenteroso al bene del paese ora invece hanno il grade avvocato.
    Adesso andate tutti a fare in culo,A cuccia e Zitti.
    P.s. Ex residente di Bacoli fortunato di vivere All’estero in un paese con le palle.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *