Bacoli, la giunta Picone aumenta anche la TARI. L’assessore: “Adesso attendo una rivolta popolare”

Nel corso dell’ultimo consiglio comunale, quello in cui è stato approvato il ticket estivo (anche per i bacolesi), l’aumento delle tasse e la vendita di ben sei immobili comunali (tra cui Municipio e scuole), l’assessore al Bilancio, Benincasa, ha annunciato anche una nuova mazzata per le tasche dei cittadini bacolesi. Riguarderà la tassa sulla spazzatura. Queste le sue parole (qui in video): “Abbiamo previsto per il 2018 anche un sensibile aumento sulla Tari. Ora attendo una rivolta popolare, così potrò risolvere il mio problema”.

Un innalzamento della tassa di cui però non è ancora dato sapersi la portata. Sta di fatto che, nonostante un piano di riequilibrio già fortemente duro per la popolazione, approvato dall’amministrazione Picone, i cittadini dovranno vivere un’ulteriore ingiustizia. Ovverosia quella di essere tra le comunità più virtuose in Campania ed in Italia per la raccolta differenziata, ma anche quelli più tartassati. Non si diceva che, con la differenziata spinta, i contribuenti avrebbero pagato meno?

E invece no, a Bacoli non è e non sarà così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *