Mensa scolastica, a Bacoli i lavoratori aspettano ancora lo stipendio

C’è fibrillazione tra i lavoratori della ditta che fornisce i pasti agli alunni delle scuole materne ed elementari della città di Bacoli. Difatti, sebbene abbiano iniziato a lavorare dallo scorso 5 dicembre, non hanno ancora visto lo stipendio. E nulla fa presagire che possa essere pagato nei prossimi giorni. Un calvario, quello della refezione scolastica, che anima il dibattito sociale e politico in paese da anni. In particolare, negli ultimi mesi, prima la mancata pubblicazione del nuovo bando per l’affidamento del servizio (già pronto a luglio e non ancora reso esecutivo), e poi il nuovo contratto stipulato, tra mille polemiche, ad inizio dicembre con la vecchia ditta, hanno creato non pochi disagi per bambini e famiglie.

L’ultima grana è il rispetto del contratto di lavoro con chi opera in cucina e nelle scuole. Gli stipendi, peraltro particolarmente bassi se si considera che le refezioniste guadagnano circa 30 euro al giorno, non sono stati ancora pagati. Chiediamo quindi a chi di dovere, dal sindaco alla commissione consiliare, di ascoltare le istanze dei lavoratori. E pretendere dalla ditta che gli paghi quanto dovuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.