Spazzamento e pulizia delle aree di confine: Bacoli non fa nulla e Monte di Procida rompe l’accordo

Il 15 Ottobre 2015 i Comuni di Bacoli e Monte di Procida siglarono un verbale d’intesa con il quale dividersi i giorni durante la settimana per le opere di spazzamento e di pulizia delle aree in comune, ovvero Miliscola, Cappella e Torregaveta. Nel dettaglio (e basta cliccare qui per saperne di più) i giorni Lunedì, Mercoledì e Venerdì il Comune di Bacoli provvedeva allo spazzamento dell’intera Via Torregaveta, dall’altezza della Casina Rossa fino alla Chiesa del Buon Consiglio di Cappella, mentre il Comune di Monte di Procida eseguiva lo spazzamento da inizio Via Cappella fino all’intera Via Miliscola.

Oggi, purtroppo, quel verbale d’intesa non ha più valore perchè da giugno 2017 ad oggi, ovvero da quando si è insediata la nuova amministrazione comunale bacolese guidata dall’Avv. Giovanni Picone, tale “divisione dei compiti di spazzamento” non solo non viene effettuata (per quel che concerne la parte di Bacoli) ma sono mesi che il Comune di Monte di Procida sollecita, senza risultato, la vicina Bacoli a provvedere agli accordi presi. Da qui deriva la volontà, da parte del Comune di Monte di Procida, di non dar più seguito a quella intesa e di procedere, pertanto, attraverso la propria società incaricata (Tek.ra) allo spazzamento delle aree di stretta competenza di Monte di Procida omettendo di intervenire su quelle in cui ricade la competenza del Comune di Bacoli.

Ah, in seguito alla segnalazione fatta dal Consigliere Comunale di Freebacoli, Giuseppe Rosiello, la pagina Facebook che fa capo a “Giovanni Picone Sindaco” ha pensato bene di smentire dicendo che questo blog, Freebacoli, ed il consigliere comunale abbiano detto una “balla”.

Ebbene, questi sono i due documenti, il verbale d’intesa siglato ad ottobre 2015 ed il provvedimento preso da Monte di Procida di interruzione del suddetto accordo a partire dall’11 Dicembre 2017, ovvero da inizio di questa settimana. Vedere per credere:

VIA CAPPELLA TERRA DI NESSUNO – Insomma, due Comuni vicini, confinanti, con importanti porzioni di territorio in comune e con due amministrazioni comunali che, tra le altre cose, sono accomunate dalla vicinanza al Partito Democratico, non solo non riescono a portare avanti accordi già presi ma, per di più, non dialogano tra loro. Non dialogano per un semplice programma di spazzamento delle strade, figurarsi per tematiche più incombenti come le sorti di Via Cappella Vecchia, strada chiusa da ben 9 mesi, il cui blocco rappresenta un problema tanto per Monte di Procida quanto per Bacoli in termini di viabilità, vivibilità e assetto del territorio. Una fase di immobilismo che ha portato i cittadini di Cappella ad organizzare un corteo Lunedì 18 Dicembre, alle ore 18, che parte dalla rotonda di Miliscola ed arriva fino a Piazza Sovente attraversando Via Cappella e Viale Olimpico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.