Skin ADV
Pubblicato: lun 6 Nov 2017

Il Sindaco Picone dice: “Gli Assessori hanno lavorato a spese loro. Non hanno visto nulla”. Ma se sono stipendiati! Ecco la determina

Sindaco e Assessori percepiscono uno stipendio? Sì, tecnicamente si chiama indennità di funzione ed è a tutti gli effetti uno stipendio per il ruolo svolto all’interno della Giunta Comunale. Denaro pubblico che, per carità, non solo è previsto dalla legge ma è assolutamente lecito visti gli incarichi ricoperti, il ruolo che sono chiamati a ricoprire ed il lavoro che dovrebbero (dovrebbero) svolgere per mandare avanti un’amministrazione comunale. E’ giusto che chi spende il proprio tempo per guidare ed amministrare la propria città, su investitura degli elettori, venga ripagato degli sforzi fatti in Municipio.

Peccato che qualcuno, in tempi non sospetti, due anni fa, inventò di sana pianta una polemica sterile a cui però molti cittadini credettero erroneamente, ovverosia che l’amministrazione guidata da Josi Della Ragione si fosse “aumentata lo stipendio”: nulla di più falso. Infatti, come si evince dalla determina numero 740 del 9 Ottobre 2017, il Sindaco Giovanni Picone percepisce lo stesso stipendio che percepiva Della Ragione, il vice-Sindaco percepisce lo stesso stipendio che percepiva l’ex vice-Sindaco Marco Di Meo, il Presidente del Consiglio attuale percepisce lo stesso stipendio del suo precedessore e così via. E qui non c’è nulla di male nè di scandaloso da sottolineare ma è bene rimarcare quella che due anni fa è stata una calunnia bella e buona da parte del giornalaio di turno.


Ma, attenzione: in occasione del penultimo Consiglio Comunale sia in occasione di un’incontro pubblico avvenuto quindici giorni fa, in riferimento all’attività svolta dalla propria Giunta Comunale, il Sindaco Picone afferma quanto segue: “Gli Assessori finora hanno fatto tutto a spese loro perchè non hanno ancora visto un euro, nulla. Ma a spese loro stanno andando avanti”. Davvero? Cioè la Giunta Comunale lavorerebbe senza aver percepito un euro? Ma non è vero: le indennità di funzione vengono elargite eccome, con ritardo ma vengono elargite. Quando eravamo arrivati a fine ottobre avevano già percepito le mensilità di giugno, luglio e agosto. Per cui, almeno su questo aspetto, Bacoli meriterebbe realmente maggiore rispetto. “Le parole sono importanti” direbbe Nanni Moretti in un suo film.

DETERMINA INDENNITA’ DI FUNZIONE GIUGNO-LUGLIO-AGOSTO

Ecco quello che ha detto:

A tal proposito ecco cosa scrive la Consigliera Comunale di Freebacoli Alessandra Sagliocchi“Sono sempre stata convinta che chi ricopre il ruolo di sindaco o assessore debba ricevere una retribuzione. Per milioni di motivi. Non ultimo il bisogno che la politica non sia un dopo lavoro da svolgere tra una mezz’ora e un’altra, infilato in una lista infinita di cose da fare. E sono sempre più convinta che, oggi, per la situazione drammatica in cui ci troviamo, avere persone che si dedichino totalmente alla causa sia necessità imperante. Per cui ben venga lo stipendio, e ben venga il lavoro incessante e alacre, che serve come il pane.

Però, stando alle ultime dichiarazioni rilasciate da chi ci governa, sembra quasi che il lavoro (?!) svolto da questa amministrazione sia senza retribuzione. Come piccole fiammiferaie, scandiscono a gran voce che loro no,
È da quando si sono insediati che non ricevono un euro. Magari sono una malpensante, e ho capito male io il senso delle loro parole. Ma, così, giusto per far chiarezza. Questi i dati oggettivi, visionabili sul sito del comune, che ci dicono invece che sindaco e assessori vengono regolarmente pagati. E, nel caso del sindaco, anche dal 28 giugno
(così cogliamo anche l’occasione per toglierci gli ultimi dubbi sull’ufficialità della presa in carico..)”.

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare questi tag html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>