Skin ADV
Pubblicato: mer 1 Nov 2017

“Ogni anno, il 2 novembre, c’è l’usanza…”: dal Comune di Bacoli niente lumini al cimitero (e 40mila euro di incasso). Altro che dissesto…

Alla vigilia di ricorrenze che fortificano la memoria dei nostri cari defunti regna una certa amarezza tra la cittadinanza bacolese per la mancata attivazione del servizio dei lumini in cimitero e la totale assenza del Comune di Bacoli nell’erogazione di un servizio che da sempre unisce la cittadinanza tutta.

Tanto è stato già scritto sulla valenza simbolica, emotiva, sociale e storica, propria dell’accensione dei lumini sulle tombe e nicchie in cui riposano migliaia di bacolesi (e non solo) e su quanto sia stato sconcertante eliminarla.

Ma, in un quadro economico comunale, più e più volte definito devastante, e che ogni giorno viene utilizzato come paravento per giustificare l’inerzia del governo locale, è necessario annotare due numeri che rendono ancor più inspiegabile la decisione di soppressione voluta dall’amministrazione.

Il servizio di accensione dei lumini al cimitero, assicurata dal Comune, permetteva un incasso superiore ai 40.000 euro. Con soli 2.000 euro di spesa. Ripetiamo: in due giorni il Municipio di Bacoli, investendo meno di 2.000 euro, ne guadagnava circa 40.000. Bastava assumersi qualche responsabilità, firmare qualche documento. Bastava governare. E si sarebbe garantito un momento fortemente sentito dalla comunità, e che non solo non ha spese per la città. Ma, addirittura (e pare anche un pò brutto dirlo), guadagni.

Oltre ogni polemica, oltre ogni contrasto, oltre ogni strumentale racconto dei fatti: questa è la realtà delle cose. Documentabile dagli atti ufficiali, dai bilanci, e finanche dal confronto con sindacati, dipendenti e cittadini. E non è questione di emergenze, di dissesto. Ma di volontà e responsabilità.

Il commissario prefettizio, lo scorso anno, ha fatto più di quello che oggi un’amministrazione politica non riesce a fare: per il bene di Bacoli, ognuno tragga le proprie conclusioni.

Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare questi tag html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>