Bacoli, l’estate inizia male: il Comune non autorizza la “Festa del Mare”

Festa del Mare, il Comune dà parere negativo: annullata la prima serata dell’evento che da 15 anni apre l’estate a Bacoli.

Una figuraccia per la città.

E’ stata una mattinata concitata quella vissuta, stamane, in villa comunale. Difatti, mentre gli organizzatori della “Sagra dei prodotti ittici locali” erano intenti ad allestire i gazebo in vista dell’inaugurazione, la Commissione per Eventi e Spettacoli, riunitasi in loco, a seguito di un sopralluogo tecnico ha negato l’autorizzazione per la realizzazione dell’evento.

Pare non fossero state adottate le dovute misure in ottemperanza alle nuove disposizioni ministeriali. Quelle vigenti dopo i noti fatti di Torino.

Nulla da eccepire sul lavoro dei tecnici, che si adoperano per far rispettare le leggi, soprattutto in tema di sicurezza. E che, siamo certi, con egual rettitudine controlleranno tutte le manifestazioni che si terranno negli spazi pubblici della città.

Ma il tema, come sempre, è politico ed amministrativo.

La “Festa del Mare” non può essere considerato un evento qualsiasi: con pregi e difetti rappresenta, indiscutibilmente, uno dei principali appuntamenti dell’estate a Bacoli. Ne segna, da tre lustri, il battesimo. L’inizio.

Una sorta di invito ai tanti che giungono in paese, a restarci non solo la mattina al mare, ma anche la sera. In piazza.

Gli organizzatori, molti dei quali volontari, da mesi chiedono aiuto agli uffici comunali per non incorrere in passi falsi. E, negli ultimi 20 giorni, più e più volte hanno compulsato la nuova amministrazione affinché tutto fosse preparato per il meglio.

Dai consiglieri di maggioranza, al sindaco.

Ed invece, niente: ecco come l’assoluta inerzia amministrativa e politica, che dal 25 giugno caratterizza il Municipio, mostra i primi evidenti risultati.

Non è difatti accettabile che, una manifestazione promossa in ogni angolo della Regione, con tanto di Stemma del Comune di Bacoli in bella mostra, e che espone i nostri prodotti tipici locali, venga annullata a poche ore dall’inizio.

E ciò è ancora più grave se si considera che, come disciplina la normativa, a presiedere la Commissione per Eventi e Spettacoli è proprio il sindaco.

Chi ha il dovere di governare questo paese, avrebbe potuto già nei giorni scorsi constatare quanto ancora non andava. Per trovare una soluzione, per sollecitare gli organizzatori a porre rimedio. Per fare bene e, perché no, anche per fare meglio.

Perché non parliamo di un festino privato.
Ma di un’iniziativa, enogastronomica e folcloristica, che, volente e nolente, caratterizza il territorio.

Saranno in tantissime le famiglie che, stasera, giungeranno a Bacoli per una Festa, e troveranno invece luci e fornelli spenti.

Ah, una curiosità: e domani? Si farà?
Boh, in Comune nessuno emette fiato. Molti sono assenti. Altri bisbigliano, e basta. Senza alcun coordinamento.

Se questo è solo l’inizio…
Datevi una mossa.

#NunMullamm

Un pensiero riguardo “Bacoli, l’estate inizia male: il Comune non autorizza la “Festa del Mare”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.