Spettacolo Piazza Marconi, bolgia per #JosiSindaco: “Mi fido del popolo di Bacoli!”

“Caro Josi Gerardo Della Ragione……sei stato super……sai toccare le corde giuste ed arrivare fino al cuore….dalle tue parole traspare tutto l’amore che hai per la nostra Città….e la passione che ti anima……l’ho sempre detto……sei nato per fare questo….hai ragione a fidarti del tuo popolo…..non ti deluderà…..perchè tu non li deluderesti mai……sei l’unica alernativa possibile per il nostro futuro……..per Bacoli……si illude chi pensa di poterti fermare con i vecchi sistemi clientelari…..la gente è stanca……vuole il cambiamento……e solo tu lo rappresenti…….VAMOS!!!!”

Adele Schiavo

“Votate la libertà. Votate per voi, votate per darvi una possibilità. Non scivolate nelle lusinghe, non nutritevi di pettegolezzi, delle parole striscianti della maldicenza, magari da chi si pulisce la faccia perché ha compiuto un abuso edilizio per la propria attività imprenditoriale (e si arricchisce sempre da solo), perché ha avuto qualche centinaio di euro per sparlare, perché ha avuto nel tempo per una manciata di soldi, la terra del Centro Ittico solo perché era il compare del compare del politico di turno e lì sopra ci ha costruito la sua ed esclusiva ricchezza.

Votate la libertà. la giovinezza è un tempo della vita, non una condizione aurea che impone il nuovo. La giovinezza ha il dono della trasparenza, se non è usata in maniera strumentale. In questa campagna elettorale ho visto gente scimmiottare Josi Gerardo Della Ragione, mentre alle loro spalle c’erano i soliti volponi a fare da burattinai, quelli che ci hanno riempito la testa della parola turismo e, pur governando per decenni, non hanno mai cambiato nulla, se non la loro condizione di vita: un posto più comodo e remunerato come dipendenti regionali (anche se solo con un diplomino in tasca), una casa abusiva allo Scalandrone che poi diventa legittima con un condono applicato solo per pochi. Hanno provato a copiare, pensando di ingannarvi. Hanno tentato di delegittimare un percorso appena iniziato da un gruppo di persone che, con tanta fatica e di certo anche con errori, ha tentato di governare per il bene comune.

Votate la libertà. Siete pronti. Negli anni vi hanno dimostrato che non serve avere il Comune, la Regione e anche la Provincia dello stesso colore politico, non serve, perché hanno impantanato lo stesso il futuro di Bacoli in progetti a vuoto (quando è mai stato disinquinato per davvero il Lago, quanti soldi hanno speso in progetti pilota finanziati dai famosi fondi europei, che hanno portato a Bacoli?). Hanno fatto di tutto per arricchirsi, per costruire negli anni una oligarchia che ormai è chiara, non ha alcuna identità politica, mette insieme persone che, fino a qualche anno fa, si dicevano diversi ideologicamente, in realtà gli interessi sono più forti di qualunque coscienza civile, ne avete le prove, basta guardare i nomi di chi sostiene gli altri candidati a sindaco. Tutti insieme, con vessilli di simboli e liste civiche che scimmiottano altre.

Votate la libertà. I candidati consiglieri di Josi Gerardo Della Ragione hanno solo voglia di dare il loro contributo da un punto di vista civico. Io ho fatto l’assessore per undici mesi e non mi sono stati chiesti pacchetti di voti in cambio, nessuno ha mai fatto una sola pressione per avere una licenza, un permesso. Nessuno di quelli che mi hanno voluta in quel ruolo per governare. Nessuno. Scardinare un sistema marcio che esiste al Comune di Bacoli non è facile, posso garantirvi però che ci abbiamo provato e qualche risultato si è visto.

Votate la libertà adesso. Ora. Siete pronti. Votate Josi Gerardo Della Ragione non per seminare il vostro orticello (alla fine seminano solo il loro), ma per darvi una possibilità in questa terra. Liberatevi. Vi basta un segno”.

Marianna Illiano

Un pensiero riguardo “Spettacolo Piazza Marconi, bolgia per #JosiSindaco: “Mi fido del popolo di Bacoli!”

  • 11 Giugno 2017 in 15:06
    Permalink

    Carissimo articolista di Freebacoli, non per GUFARE, spera che tutto finisca nel giusto modo.
    Ma l’euforia che anima i tanti Josini, è, non nascondo, contagiosissimo! Mi fa ritornare indietro nel tempo, delle piazze piene, stracolme con sventolio di bandiere rosse e inni, che ci facevano vedere il PCI a Monte Citorio… ma poi ci svegliava dal sonno e la realtà era sempre un altra. La DC ne usciva sempre più forte. Morale? NON LE PIAZZE RIEMPIONO LE URNE, MA LE URNE RIEMPIVANO, ALLA FINE, LE PIAZZE ovvero i scranni del comando! Speriamo

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.