Skin ADV
Pubblicato: gio 18 Mag 2017

Guard-rail in Via Mozart: una nostra delibera del 21 Gennaio 2016 predisponeva i lavori (e tanto altro ancora) – FOTO

Partiamo da un concetto molto importante: la pubblica sicurezza dei cittadini di Bacoli, sulla quale varrebbe la pena non speculare ma lavorare, tempestivamente (ripetiamo, tempestivamente) per la risoluzione del problema, senza pensare tanto ai meriti da attribuire.

In questi giorni via Mozart è interessata dai lavori per l’installazione di guard-rail a protezione del tratto stradale che, in alcuni punti, ne era completamente privo generando non poca preoccupazione tra i cittadini che, per tanti anni, avevanno ed hanno sempre continuato a segnalare il problema.

Ebbene il 21 gennaio 2016 l’amministrazione Della Ragione approntava una delibera di giunta con la quale venivano stanziati 120mila euro per alcuni interventi prioritari di manutenzione stradale, compresa l’installazione dei guard-rail di Via Mozart.

Non solo. Ecco l’elenco di tutti gli interventi:

1) Via Mozart: installazione guard-rail e ripavimentazione stradale.
2) Via Fusaro: sostituzione condotta idrica e ripavimentazione stradale
(proprio in queste ultime settimane i tecnici del Comune sono continuamente in azione a causa delle perdite in diversi punti della condotta)
3) Via Sella di Baia: ripavimentazione stradale all’altezza dell’incrocio.
4) Via Sacello degli Augustali a Miseno: realizzazione percorso pedonale protetto.

Successivamente alla sua approvazione, sono state effettuate anche tutte le procedure con i bandi di gara e le rispettive assegnazioni dei lavori, ma per qualche motivo a noi ignoto tali lavori non sono mai partiti e si sta provvedendo soltanto ora sul punto certamente più critico tra quelli individuati dall’amministrazione Della Ragione in detta delibera.

Ora, il perchè tali lavori non siano partiti prima e del perchè sia trascorso un anno e mezzo, non ha molta importanza saperlo a questo punto. Così come non ha molto senso, ora come ora, individuare chi ha portato avanti tale istanza: bisognava intervenire (finalmente). Le chiacchiere stanno a zero e sono sempre troppe quando si parla della sicurezza dei cittadini.

Con le seguenti foto rappresentanti la delibera del 21 gennaio 2016, però, è giusto ribadire che tale problematica era stata presa seriamente in considerazione da parte dell’amministrazione comunale targata Freebacoli e che alle parole pronunciate nella precedente campagna elettorale erano stati seguiti i fatti. Fatti scritti su carta e per questo motivo inconfutabili.

La motivazione di tale (dovuta) specificazione risiede nel fatto che i cittadini hanno bisogno di chiarezza e di ricevere una completa esposizione dei fatti e poi per dimostrare, ancora una volta, come la parte politica (e quindi un’amministrazione comunale votata dal popolo) deve avere la capacità di stabilire determinate priorità in tutti gli ambiti d’intervento, ivi compresa la manutenzione stradale.
I documenti sono qui: non occorre aggiungere altro.
Ma i lavori a Via Mozart, al netto di ogni disquisizione, vanno accolti con soltanto due parole: era ora!


Lascia un commento

XHTML: Puoi utilizzare questi tag html: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>