Fiamme sul Lido del Fusaro: in fumo rifiuti ed ettari di vegetazione. Dal cielo piove cenere (VIDEO)

In tarda mattinata l’atmosfera del Fusaro è stata resa irrespirabile da un incendio di vaste dimensioni e divampato su almeno tre punti diversi in Via Spiaggia Romana, tra l’asse viario e la sponda del Lago Fusaro, nei pressi della pista ciclabile (zona Lido del Fusaro). Un incendio che ha mandato in fumo ettari su ettari di vegetazione e sterpaglie varie oltre ad una serie di rifiuti di vario genere lasciati incustoditi dagli incivili di turno.

Le fiamme, ben visibili dai residenti del Fusaro, Cuma, Torregaveta, Mazzoni e Via Scalandrone, che udivano chiaramente perfino il loro ardere, sono state domate dall’intervento dei Vigili del Fuoco (attivi sia con gli automezzi che con ilCanadair), mentre il personale della Polizia Municipale di Bacoli era intento nel deviare il flusso di traffico diretto da Torregaveta a Via Spiaggia Romana riversando i veicoli su Via Giulio Cesare. A causa del vento le fiamme hanno riversato su tutto il lago Fusaro e sulle vie della frazione bacolese una mole impressionante di cenere. Difficile stabilire se la causa è accidentale o di natura dolosa, ed il fatto che l’incendio sia divampato in tre punti differenti ma circoscritti nella stessa area lascia molti punti interrogativi. Intanto, a fronte di centinaia di ettari andati in fumo, l’unico sospiro di sollievo (al di là del fatto che non si sia ferito nessuno) è che il Parco della Quarantena non ha subito conseguenze.

2 pensieri riguardo “Fiamme sul Lido del Fusaro: in fumo rifiuti ed ettari di vegetazione. Dal cielo piove cenere (VIDEO)

  • 29 Agosto 2016 in 18:24
    Permalink

    Qualcuno dovrebbe insegnare per bene le unità di misura all’autore dell’articolo. È un fatto grave ma sono solo poche migliaia di metri di terra coinvolti dall’incendio e non centinaia di ettari!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.