(KIKA) - HOLLYWOOD, 22 GEN - Heath Ledger ha conquistato una nomination postuma agli Oscar 2009. A un anno esatto dalla sua scomparsa l'attore è stato nominato nella categoria "Miglior attore non protagonista" per la sua interpretazione di Joker nel film "Batman: the Dark Knight". Ledger e' il sesto attore che viene nominato dopo la sua morte: prima di lui James Dean per "La valle dell'Eden", Spencer Tracy per "Indovina chi viene a cena", Peter Finch con "Quinto potere", Ralph Richardson per "L'ereditiera" e il nostro Massimo Troisi con "Il Postino". L'unico a vincere la statuetta fu Peter Finch. ©kikapress.com

Domani riprende il cineforum di Freebacoli per il ciclo “Napolitudine”: a Cappella c’è “Scusate il ritardo” di Massimo Troisi

Riprende domani con un nuovo appuntamento per il ciclo “Napolitudine” le serate in compagnia del cineforum organizzato dall’Associazione Freebacoli. Giovedi 12 Novembre, alle ore 19:30, presso il Centro sociale anziani di Cappella (Viale Olimpico) verrà proiettato il secondo film di Massimo Troisi “Scusate il ritardo”, del quale alcune scene sono state girate anche a Bacoli, in particolare lungo la spiaggia di Miliscola.

L’iniziativa del Cineforum mira alla promozione e alla diffusione della cultura cinematografica attraverso la proiezione di filmati, documentari e lungometraggi di interesse storico, culturale e sociale. Il titolo dell’intera rassegna, “Napolitudine”, indica lo stato di malinconia di chi, dopo aver visitato Napoli e le nostre terre, è costretto ad abbandonarle e che riflette anche il senso di appartenenza di chi, questa terra, la vive ogni giorno.

(KIKA) - HOLLYWOOD, 22 GEN - Heath Ledger ha conquistato una nomination postuma agli Oscar 2009. A un anno esatto dalla sua scomparsa l'attore è stato nominato nella categoria "Miglior attore non protagonista" per la sua interpretazione di Joker nel film "Batman: the Dark Knight". Ledger e' il sesto attore che viene nominato dopo la sua morte: prima di lui James Dean per "La valle dell'Eden", Spencer Tracy per "Indovina chi viene a cena", Peter Finch con "Quinto potere", Ralph Richardson per "L'ereditiera" e il nostro Massimo Troisi con "Il Postino". L'unico a vincere la statuetta fu Peter Finch. ©kikapress.com

L’intento è quello di proiettare opere che, anche se con tecniche e modalità assai differenti tra loro, parlano di Napoli ed hanno reso famosa la nostra città in Italia e nel mondo. In questo caso il personaggio in questione è uno di quelli che indimenticabili della cultura napoletana. Troisi rappresentava la vera anima del napoletano di provincia, lui che era di San Giorgio a Cremano, quello che non propriamente estroverso e che fa dei piccoli e normalissimi dialoghi in famiglia uno sketch in cui poter sorridere. La vita e l’arte cinematografica diventano un tutt’uno. Le sue opere sono veri e propri estratti autobiografici della propria esistenza. Lo scenario della montagna di Miseno nella sua tribolante storia d’amore con Giuliana De Sio in “Scusate il ritardo” fa da contorno ad una commedia leggera, simpatica e che sa ironizzare sulla quotidianità della vita.

Le rappresentazioni si tengono, di volta in volta, in frazioni differenti della città, al fine di coinvolgere quanti più cittadini è possibile, di tutte le fasce d’età. A valle di ciascuna proiezione seguirà il commento di un relatore ed un breve dibattito a cui potranno partecipare tutti gli spettatori presenti.

Si ricorda, infine, che ogni proiezione è completamente gratuita e, pertanto, tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Clicca qui per l’evento Facebook

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.