“Miseno, puoi vivere di cultura: in spiaggia concerti, sport e rassegne teatrali”

11054445_10203996274688234_2635103080077265668_n“Miseno torni a risplendere con un turismo di qualità”.

Ancora un’altra sala piena ha accolto, ieri pomeriggio, la nostra coalizione di liste civiche. E così, al Lido Nazionale a Miseno, all’assemblea indetta con commercianti e concessionari di lidi, si sono aggiunti anche tanti cittadini.

Un’occasione per ribadire che è tempo di rifiutare i piccoli privilegi garantiti da politicanti incapaci, ed abbracciare un programma per il cambiamento che punta a mettere in rete: spiaggia, mare, ma anche siti archeologici e passeggiate naturalistiche.

Bisogna recuperare il senso di comunità.

Chi ha amministrato il paese è riuscito ad adottare il monito “divide et impera”. E così mentre gli imprenditori fanno la guerra tra loro, Miseno e la città tutta è piombata in un degrado, anche sociale e culturale, imbarazzante.

10155217_911939745535123_490894214583619959_nE invece è giunto il tempo di unirsi. Di vivere il turismo balneare come una risorsa e non certo come una piaga che non permette alla città di vivere. Si organizzino serate di musica jazz, blues, grandi concerti, rassegne teatrali, mostre di quadri, cineforum all’aperto. Ma anche tornei di beach-soccer, beach-volley, giochi d’acqua. Tour alla Dragonara, al Sacello degli Augustali e tanto altro ancora.

L’economia può tornare a girare, offrendo servizi.

Ripartendo anche dalla spiaggia pubblica, con una nuova gestione dei lidi militari, che possano essere affidati a cooperative di lavoro. Questa città sta morendo, ed abbiamo bisogno di mettere a reddito e valorizzare ogni nostra risorsa.

Freebacoli, verso la rivoluzione culturale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.