Cuma, l’amministrazione vieta il campo ai giovani: ma non al circo

1912033_1536462229965863_8056418310559790647_nIncredibile a Cuma: NO allo sport, SI al circo.

L’amministrazione comunale di Bacoli, dopo aver vietato (soltanto qualche mese fa) a tanti giovani di accedere al campo di calcio abbandonato di Cuma, adesso permette l’allestimento, proprio in loco, del circo.

Sì, è tutto vero.

Ricorderete le immagini del campo di calcio presidiato, per circa tre ore, da tre auto di forze dell’ordine e da una decina tra carabinieri e vigili urbani.

Ebbene, quel sabato mattina, furono mandati urgentemente da amministratori e tecnici comunali per evitare una pubblica manifestazione di gioia, organizzata da Freebacoli e sostenuta da un centinaio di ragazzi, con genitori al seguito, delle frazioni di Cuma e Fusaro, finalizzata a valorizzare una struttura degradata da vandali ed assenza delle istituzioni.

Motivo? Era pericoloso. Ma, evidentemente, solo per lo sport.

10632836_10204965906217224_865140822308084663_n“Non è vero, dite solo bugie: non ci sarà nessun circo a Cuma. Noi non abbiamo autorizzato nulla”, urlavano, scuri in volto, in consiglio comunale sindaco, assessori e presidente del consiglio. Gli stessi che avevano dato il via libera per interdire l’accesso al rettangolo da gioco, con tanto di nastri e cartelli di “Pericolo”.

Bene, questo è quello che dicevano solo ieri notte. Mentre stamattina la città era tappezzata da questi cartelli.

Adesso, due sono i casi.

O i politicanti di questa città hanno spudoratamente mentito ai cittadini, oppure, peggio ancora, hanno nuovamente palesato quanto conti la propria presenza in Municipio: nulla, zero.

1622827_689414821156171_2785786934884445283_nStrafottenza insopportabile che mortifica uno spazio sociale sottratto alla comunità, per essere occupato da sterpaglie o da spettacoli circensi che, evidentemente, a differenza di un pallone rotolante, garantiscono qualche spicciolo al Comune e biglietti d’ingresso gratuiti distribuiti dai soliti noti, in piena campagna elettorale, per assicurarsi qualche voto.

E si badi bene, nulla contro il circo (che potebbe svolgersi in qualsiasi altro angolo del paese). Ma si esige da questo esecutivo, ed alla sua maggioranza in consiglio, di fare chiarezza sull’agibilità e soprattutto sul futuro dell’intera area.

Basta offendere il popolo.

‪#‎ilcampodicumadevevivere‬

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.