Bacoli, concorso di idee per gestire i beni demaniali: passa la nostra proposta

62663_529299323799169_610084006_nIeri sera, anche a fine consiliatura, abbiamo portato la voce dei cittadini in consiglio comunale.

Tra i primi punti c’era l’approvazione di una delibera per l’acquisizione di tre beni demaniali, tra Miseno e Fusaro, dallo Stato al Comune. Ma la giunta, incredibilmente, non aveva proposto alcun piano di gestione. Praticamente non aveva assolutamente idea di cosa farne.

Per questo motivo abbiamo chiesto di indire, in tempi brevi, un concorso pubblico di idee per far decidere ai cittadini cosa fare dei nostri immobili. Per creare luoghi di aggregazione, spazi per associazioni e giovani. Questa amministrazione infatti, nei suoi cinque anni di mandato, e’ stata soltanto capace di svendere scuole pubbliche e di abbandonare enormi risorse patrimoniali. Lasciandoli marcire nel degrado. Lo stessa Sala Ostrichina (tanto per fare un esempio), aula consiliare, sebbene sia stata rimessa in sestono con centinaia di migliaia di euro di fondi europei, ieri sera era praticamente coperta da acqua piovana.

Ebbene, la nostra proposta e’ stata accolta.

Per il resto, lo scenario è stato assolutamente mortificante.

Buona parte dei consiglieri di maggioranza non sapeva assolutamente di cosa si stesse parlando. Alcuni alzavano le mani per inerzia, altri a comando, altri ancora avevano sguardi persi nel vuoto.

Ma il mio pensiero e abbraccio va ai tanti attivisti di Freebacoli che (sfidadando il freddo gelido e lo spettacolo da circo) sono rimasti sino alla fine in aula per sostenere le nostre proposte. Anche questo e’ un esempio di lotta, di chi resiste. Perche’ le istituzioni sono del popolo, e tra poco le riconsegneremo alla città. A Bacoli.

Freebacoli, riprendiamoci la citta’. #‎tuttanatastoria‬

Josi Gerardo Della Ragione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.