Bacoli, un polo museale integrato: “Sarà gestito da cooperative di qualità” – Video

Grazie al coinvolgimento di associazioni teatrali e giovani attori di Bacoli e dintorni, Freebacoli è riuscita ad avvicinare anche una buona componente di ragazzi e studenti, nel corso dell’evento di Domenica scorsa 7 Dicembre. La sala era gremita non soltanto da conoscenti veterani ma anche da comitive di giovani accorsi a sostegno di amici teatranti o venuti per la curiosità di ascoltare da vicino il team di Josi Gerardo della Ragione. I nostri più sentiti ringraziamenti vanno infatti agli attori Mena Romano e Dante Dottorini, a Luca del Giudice di “Talenti senza tetto” , Roberto Cucco ed Emanuele di Razza del gruppo di recitazione della parrocchia “Cristo Re di via Bellavista” ed al piccolo ma bravissimo Ciro Scotto di Vetta della “Performing Arts Studio”.

L’evento è stato un vero e proprio mix ludico-culturale di gag divertenti, contenuti e proposte che hanno dato ai presenti fiducia nel cambiamento politico rappresentato da Freebacoli. Oltre a diversi sorrisi. Perchè al di là delle appartenenze ideologiche, tra gli aspetti più innovativi di questo gruppo politico-associativo esistente da 6 anni a questa parte, è anche il modo (dinamico e irriverente) con cui si sta tra la gente e si cerca di svegliarla dall’apatia cui è stata portata in questi anni.

Agosto è il mese dell’ambiente, sinonimo di vita e civiltà ed a parlarne c’è stato Tullio Ciarlone, nuovo candidato consigliere di Freebacoli che ha esordito dicendo “Questa bella terra ha subito fin troppe perdite riconducibili all’inquinamento da sostanze tossiche. Chiunque in famiglia ha qualcuno morto o malato di tumore, e questo è un dato drammatico che va assolutamente affrontato e risolto. Pensare che l’inquinamento sia slegato dalla politica è un errore madornale. Chi gestisce un territorio è al corrente di tutti i movimenti che vi si fanno e se non denuncia o è omertoso o connivente.

Le nostre proposte sull’ambiente sono varie e spaziano in tutti gli ambiti dell’ecologia e del rispetto della natura. Dalla creazione di isole ecologiche, di centri di compostaggio, di una differenziata di qualità sino ad arrivare alla bonifica dei siti inquinati, alla funzionalizzazione della rete fognaria e pluviale. Senza parlare di tutte quelle proposte approvate ma mai rese esecutive, come la delibera 18. Noi intendiamo fare innanzitutto chiarezza e scovare i siti inquinati e far luce su chi li ha resi tali. Ma soprattutto intendiamo arrestare la predazione del territorio e impedire a nuove forme di inquinamento, di svilupparsi ancora di più. Basta. Abbiamo già troppo e adesso bisogna pensare a sanare il territorio.

Settembre è il mese dedicato alla scuola, mentre alla pagina di Ottobre è stato dato spazio a “Monumentiamo” l’evento archeologico più riuscito di Freebacoli e che tra la sua prima e seconda edizione ha portato sul territorio oltre 1000 persone, tra cui anche visitatori stranieri. A parlarne c’è stata la candidata consigliera Lory Marches.

E’ importante ricominciare a riconoscere l’importanza della politica ed il ruolo fondamentale che essa ha nella gestione del territorio. Monumentiamo è solo un esempio di ciò che potrebbe essere la normalità quotidiana in questa terra. La nostra proposta per il settore archeologico, culturale e turistico è proprio quella di aprire i siti, affidarli a cooperative di giovani lavoratori e permettere ai bacolesi di appropriarsi dei beni per creare lavoro e ricchezza condivisa. Talvolta ci si riferisce ai siti come a delle pietre vecchie e morte. Altrove ci guadagnano con molto meno. Il modo per sfruttare queste risorse è lavorarci a stretto contatto, mettendosi in rete con altri cittadini, offrendo servizi. I turisti vanno attratti non solo agli aeroporti, agli alberghi e sulle navi da crociera, bensì nei loro paesi di origine. Sul territorio bisogna creare strutture ricettive, servizi di ospitalità e accoglienza e pubblicizzare le nostre bellezze in tutto il mondo”

Sono state poi mostrate le pagine di Novembre (dedicata allo sport) e Dicembre (con gli orti urbani) dopodichè Freebacoli ha ricevuto una piacevole sorpresa. Grazie all’impegno della candidata consigliera Lucia Cornelia Pop, la serata ha avuto un’illustre ospite ossia una consigliera tedesca (originaria di Berlino) che lavora con l’ONU, lUnione Europea ed altri enti governativi internazionali. La dottoressa Jasna Malkoc, da Berlino, ci è venuta a parlare di importanti opportunità che l’UE ed altre organizzazioni mettono a disposizione per realtà politiche come Freebacoli, invitando Josi e gli altri attivisti a partecipare a diverse iniziative europee.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.