Bacoli, altra “manovra elettorale” di Schiano: nuovo assessore a 3 mesi dalle elezioni

daniela ambra2Domanda: a cosa serve nominare un nuovo assessore a circa tre mesi dalle prossime elezioni?
A cosa serve riempire un posto vacante da oltre un anno (leggi qui) al 29 dicembre 2014, quando si è ormai prossimi alla  tornata elettorale?

La risposta è semplice ed è automatica: non serve a niente. O meglio, non serve alla cittadinanza  (quali  azioni ed interventi potrebbe intraprendere un nuovo funzionario istituzionale, se non quelli aventi un’urgenza immediata e non rivolta quindi ad alcuna pianificazione futura?), ma torna sicuramente utile al  Sindaco ed alla sua maggioranza in vista della “raccolta voti”.

Ciò è quello che è accaduto e che sta accadendo al Comune di Bacoli. E così dopo l’avvento a settembre di  Michele Petrone (la cui nomina fu dichiaratamente spiegata come una mossa elettorale al fine di allargare le  alleanze politiche), ecco a due giorni da Capodanno l’arrivo di Daniela Ambra, 35enne diplomata di Bacoli  alla quale va la delega allo Sport, alle Attività Produttive, Grandi Eventi e Politiche Comunitarie.

“Considero  questa opportunità come una nuova sfida  che si inserisce in un percorso di vita professionale che mi auguro  di ampliare e mettere a disposizione della città”, ha asserito il nuovo assessore la cui attività, dal punto di vista  tecnico e tempistico, è veramente difficile da inquadrare.

Dal punto di vista politico invece (o meglio, elettorale) è ben comprensibile. Alla stregua di quanto già accaduto con Petrone, questa nuova nomina è un’ulteriore mossa finalizzata all’acquisizione di altro consenso attraverso il mezzo dell’assunzione, della promessa, del “posto vuoto” da riempire a tutti i costi.

Un modo di fare politica contro cui Freebacoli si è sempre battuta e sempre si batterà da qui ai prossimi tre mesi, tanto quanto durerà l’incarico affidato al neo assessore Ambra, il tempo necessario che ci separa dalle prossime elezioni. Le quali finalmente metteranno la parola fine a questo teatro dell’assurdo e che offende quella Bacoli che non vota per l’interesse personale, ma per sostenere un progetto politico in cui c’è il bene comune al centro di tutto.

Il cittadino intelligente sa distinguere cosa è giusto e cosa sia opportuno per il bene del paese, anche se negli ambienti istituzionali la pensano diversamente. E’ ora di dire basta ai cosiddetti “giochi di palazzo”.

Freebacoli, la trasparenza prima di tutto.  

Un pensiero riguardo “Bacoli, altra “manovra elettorale” di Schiano: nuovo assessore a 3 mesi dalle elezioni

  • 30 Dicembre 2014 in 16:35
    Permalink

    Vi sento carichi, e questo è un bene. Concordo con l’analisi dell’articolo.
    Domanda: me lo sono perso io o non avete dato notizia dell’assunzione (per ora part-time) di 7 vigili? Spero la prima… altrimenti (non è la prima volta che capita) rischiate di essere meno obiettivi dell’Unità negli anni 70.
    A quando un articolo riassuntivo dei canditati con una piccola presentazione degli stessi e un programma più o meno dettagliato? Belli i video, ma alla lunga sono un po’ noiosi, belli i calendari e le kermesse per chi ha la possibilità di andarci.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.