TARI, le cartelle sono ancora sbagliate. A Bacoli cittadini arrabbiati: “Ci stanno falsando”

Ci risiamo. A distanza di qualche mese, a Bacoli va di nuovo in scena il teatro dell’assurdo, il tutto a mezzo posta. Ancora una volta a far discutere (ed arrabbiare) i cittadini bacolesi è la TARI, la nuova tassa sulla spazzatura.

Ebbene, giusto per riavvolgere il nastro, dopo l’invio delle cartelle sbagliate, la protesta dei cittadini con tanto di salita al Municipio, e la sospensione del pagamento decisa dal Sindaco (con conseguente riformulazione e ri-conteggio dei bollettini da pagare, clicca qui per saperne di più), la musica non è cambiata: tantissimi cittadini stanno inviandoci di continuo nuove segnalazioni su altri, incredibili, errori presenti all’interno delle cartelle che man mano stanno arrivando a tutte le famiglie del territorio (nelle zone “periferiche”, ad esempio, non è ancora arrivata).

Errare è umano, ma perseverare è decisamente diabolico.  Le cartelle della TARI (già scadute) stanno arrivando sbagliate, ancora una volta.
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO una delle tante segnalazioni che stanno arrivando alla nostra posta elettronica:

Spett.le redazione FREEBACOLI,
ancora una volta chiedo il Vs. aiuto per segnalare l’ennesima ingiustizia. L’ingiustizia di cui vi racconto è l’ennesima cartella errata della TARI, ricevuta da me e da numerosi miei condomini (COOP Fusaro), e purtroppo il numero è sicuramente più elevato poichè ci sono anche quelli che non hanno dimestichezza in materia contabile. L’errore è la pertinenza che è calcolata come abitazione. L’ultimo Consiglio Comunale ha corretto l’errore, ma le cartelle sono rimaste quelle precedenti. Personalmente credo che sia l’ennesimo FALSO IN BILANCIO, infatti la correzione delle tariffe andava effettuata prima dell’approvazione del bilancio previsionale, provate ad immaginare, se a me ed a altri miei condomini l’errore è di circa 149,00 euro in più, quale sarà l’errore su tutta la cittadinanza ?

Ovviamente prima di scrivervi ho contattato lo sportello Tassa Rifiuti, ma sapete quale’è la risposta: “oramai la cartella è già stata emessa”. Ora dovrei fare una richiesta all’ufficio, ovviamente di sgravio (loro non conoscono il principio di autotutele), o un ricorso in commissione tributaria, insomma tempo e denaro da spendere, sempre in danno del cittadino, mai in danno dei responsabili.
Confido nella Vs. opera !!!

Cordiali saluti, Ciro Ceneri”.

Il caso del signor Ceneri è solo uno dei tanti che i cittadini stanno ponendo alla nostra attenzione.
Perchè, ovviamente, in tutto questo tourbillon di errori/orrori, cartelle “ballerine” e dietrofront di un’amministrazione incapace di dimostrare la ben che minima trasparenza, a pagare dazio è sempre l’onesto cittadino. Per la serie: “E noi paghiamo…”

Un pensiero riguardo “TARI, le cartelle sono ancora sbagliate. A Bacoli cittadini arrabbiati: “Ci stanno falsando”

  • 6 Novembre 2014 in 19:30
    Permalink

    Le hanno corrette,ma aumentandole quasi tutte senza spiegare perché .E’ quasi una punizione per esserci ribellati.Perché non facciamo una colletta per promuovere una class-action contro questi incapaci??Personalmente 26€ in più.A quando la prossima manifestazione??

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.