Consiglio “aperto” (ed in diretta streaming): ecco le novità di Freebacoli

consiglio1Nuova mattinata di volantinaggio in villa comunale.

Questi eventi sono importantissimi perche ci permettono di stare a contatto con la gente, di comunicare, di non perdere il contatto della realtà. Ci permettono di spiegare la nostra posizione e soprattutto di illustrare le nostre proposte verso il cambiamento della città.

Ecco il testo del volantino.

“Venerdì sera è andato in scena il Consiglio Comunale piu’ vergognoso della storia di Bacoli.

L’amministrazione Schiano ha aperto e chiuso l’assise in meno di 7 minuti.

Cominciato alle 19:25 e terminato alle 19:32. Senza attendere i consiglieri di opposizione, senza attendere i cittadini, con l’inizio dei lavori con 5 minuti di anticipo rispetto alla prassi. Non gli era bastato convocarlo con soli 2 giorni di anticipo, mettere a disposizione le “carte” dell’ordine del giorno a poche ore dal dibattito, e neanche aver posto punti all’odg mai passati per le commissioni.

E cosi’ in 7 minuti i consiglieri di centrodestra hanno velocemente alzato la mano senza nemmeno leggere il contenuto degli atti.
Finita qui? Niente affatto. All’odg c’era anche l’eliminazione (proposta da Freebacoli) di un privilegio per i partiti: l’esonero della Tari. Hanno deciso di rinviare questo punto. Lasciando cosi saldo il dono regalato alla casta.

Freebacoli invece ha fatto della partecipazione, della trasparenza, della libera informazione da sempre il centro di tutta la sua attività istituzionale, politica e associativa. Per questo motivo da ormai sei anni stiamo costruendo con i cittadini, in maniera aperta e partecipata, il programma elettorale col quale arriveremo alle elezioni amministrative del 2015.

– Ecco come, modificando lo Statuto comunale, porteremo i cittadini ad amministrare il paese –

  1. Bilancio partecipato: per informare i cittadini su come vengono spesi i loro soldi e coinvolgerli direttamente nella gestione delle risorse comunali;
  2. Maggiore pubblicità dei lavori del consiglio comunale: Diretta streaming delle sedute e archiviazione sul sito istituzionale; messa a disposizione sul sito del comune di tutti i documenti preliminari a ciascuna seduta ecc..
  3. Valorizzazione istituti partecipazione popolare: Referendum consultivi, propositivi ed abrogativi; possibilità di presentare istanze e petizioni con valore legale, ecc..
  4. Progetto “Idee per Bacoli”: Creazione di un forum online, aperto a tutti i residenti del Comune che abbiano compiuto i 16 anni col quale sarà possibile: discutere preliminarmente i punti del consiglio comunale all’o.d.g.; consultare gli iscritti da parte dell’amministrazione comunale su determinati progetti; avanzare proposte e confrontarsi ecc..
  5. “Consiglio comunale aperto”: i cittadini avranno facoltà di parlare e di essere ascoltati. Potrà essere convocato dal Sindaco, da un certo numero di Consiglieri o da un comitato di cittadini con raccolta firme su un determinato tema. Tutti, consiglieri e cittadini, hanno uguale tempo per parlare. Al termine i consiglieri sono obbligati a votare sulla questione.
  6. Comunicazione comune-cittadini: Utilizzo dei social network (Facebook, Twitter, Youtube) e del sito istituzionale del comune per comunicare rendere trasparente al massimo l’attività amministrativa; Assemblee periodiche (ogni 6 mesi) con i cittadini per la verifica dell’attuazione del programma elettorale.

Freebacoli, #tuttanatastoria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.