Scompare la Cumana, città isolate da ore: ma le istituzioni tacciono

POES-napoli-cumana-8Cumana, la fine è vicina: fermi tutti i treni dalle 14.

Oggi, Festa della Repubblica e tipica giornata da stagione estiva, la tratta ex Sepsa è stata completamente inutilizzata dal pomeriggio ed almeno sino a domani mattina. In centinaia, tra pendolari, turisti, bagnanti, sono stati costretti ad aspettare per ore i convogli del trasporto pubblico su rotaia, senza vederli mai arrivare.

In troppi, diretti verso la costa flegrea, sono stati costretti a tornare indietro e, tra i tanti giunti la mattina con i mezzi pubblici, la stragrande maggioranza ha dovuto attendere un passaggio o l’arrivo dei pullman per poter far ritorno a casa.

Il tutto nell’assoluto silenzio delle istituzioni. Nonostante non sia la prima volta che capiti.

Ancor più drammatica la situazione a Bacoli dove, l’assenza dei trasporti pubblici regionali, ha appesantito ancor di più il traffico veicolare con strade oberate di autovetture sino a tarda notte.

I residenti, e con essi anche i bagnanti giunti sul litorale di Miseno, Miliscola e Cuma, sono rimasti intrappolati per ore. Chi in casa e chi, invece, in macchina.

Uno scempio che non conosce fine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.