La “Baiae” negata, chiuso al pubblico il Tempio di Venere – Foto

10411810_10204053758974113_6526202641441925084_n“Baiae” negata, la storia chiusa con cancelli e catenacci.

Chiude ai visitatori il meraviglioso Tempio di Venere, sito all’ingresso del porto di Baia. Parte integrante, non sommera dalle acque, della celeberrima città antica di Baiae, è da tempo reso inaccessibile a causa di una serie di crolli che ne fanno temere per la staticità.

L’opera, mastodontica e simbolo dell’attuale Baia, non è visitali dall’interno e si mostra a turisti e cittadini con un cancello serrato.

Ennesimo schiaffo che le istituzioni competenti assestano, tra inerzia e mancanza di fondi per ristrutturazione e manutenzione ordinaria, al (non) turismo flegreo. In una terra segnata da disoccupazione ed emigrazione, dove ci si permette di mantenere chiuso gran parte del patrimonio archeologico.

Anche per questo motivo, affinché si possa mettere luce su un dramma sempre più acuto ed insopportabile, stamattina Freebacoli ha realizzato la terza tappa del Freetour al port di Baia: tra il Tempio di Venere ed il Tempio di Diana.

Siti lasciati nell’incuria e nel degrado, che però tutt’oggi mostrano a chi sa guardarli ed “ascoltarli” la loro incommensurabile bellezza.

Riscoprire la propria terra, difenderla, salvaguardarla, promuoverla per creare lavoro e sviluppo, non è più soltanto un’opportunità: ma un dovere.

Qui, la nostra proposta di gestione dei siti archeologici, da tempo protocollata in Comune.

Di seguito alcune immagini del tour turistico di stamane: per imparare ad essere nuovamente cittadini e turisti della propria città.

Un pensiero riguardo “La “Baiae” negata, chiuso al pubblico il Tempio di Venere – Foto

  • 1 Giugno 2014 in 15:27
    Permalink

    Con un ricco Patrimoni storico, l’area Flegrea potrebbe risolvere il problema disoccupazione con assunzioni, ma continuano a fregarsene le amministrazioni e Governo!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.