“Io, studentessa universitaria, costretta al calvario della Cumana”

cumana“Ciao Freebacoli, voglio raccontarti quanto mi è successo ieri.

Sono una studentessa universitaria e sono partita da Montesanto con la Cumana verso le 17,30 ma il treno si è fermato a Fuorigrotta e il capostazione ha detto che “la direzione aveva detto loro che il treno si fermava lì”.

Ho cominciato allora a dire che noi non scendevamo dal treno perché a Montesanto avevano annunciato che dal binario 1 partiva il treno per Torregaveta, avevo fatto un biglietto per Torregaveta e la destinazione doveva essere quella. Lui si è incazzato ed è sceso dal treno.

Fortunatamente anche altri signori hanno detto che avevo regione e non dovevamo scendere perché prima o poi il treno doveva ripartire.

È ritornato il capostazione dicendoci che dovevamo scendere perché il treno era “guasto” e perché stava arrivando un treno da C.V.E.

Noi abbiamo ribadito che non scendevamo dal treno e così ci hanno mandato la polizia. Alle fine ci hanno fatto arrivare il treno sul binario di marcia opposta per portarci fino a Torregaveta.

Allucinante!”

2 pensieri riguardo ““Io, studentessa universitaria, costretta al calvario della Cumana”

  • 23 Maggio 2014 in 09:29
    Permalink

    E’ una verogogna …ma dove sono i SINDACI o anche gli amministratori
    che schifo !!!!!!!!!!!!!!!
    Devono andare tutti a casa o meglio ancora dovrebbero tutti a zappare la terra .

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.