Bacoli, scuole chiuse dopo le elezioni: aule e bagni lasciati sporchi

piazza-marconiScuole sporche dopo la tornata elettorale: elementari e materne costrette alla chiusura ancora per un altro giorno.

E’ stata tanta la rabbia dei genitori che, stamattina, accompagnati i propri figli in classe hanno trovato aule e bagni sporchi. Infatti, nel centro e nelle frazioni della città di Bacoli, il giorno dopo lo spoglio elettorale, non sono stati rupiliti e disinfestati i plessi scolastici adibiti a seggio.

Dalla scuola “Marconi”, alla “Guardascione”, giungendo sino a Cuma, centinaia sono stati i giovanissimi alunni mandati a casa.

Le responsabilità sono da additare al Comune di Bacoli. L’iter elettorale ha previsto la consegna delle scuole (sette sul territorio municipale) per attività elettorali, già il giovedì pomeriggio. Dopo gli scrutini, il lunedì, sarebbe dovuta partire la pulizia degli spazi.

Mansione, in passato data in gestione agli ex Lsu, che quest’anno il Comune non ha espletato.

Tanto per rendersi conto dello stato dei luoghi e dalla mancata pulizia, anche solo sommaria, stamattina genitori e docenti hanno trovato nei corridoi ancora lettini e brandine su cui, nella notte tra sabato e domenica, hanno dormito le forze dell’ordine per sorvegliare i seggi elettorali.

Le scuole, che oggi saranno pulite dagli ex Lsu, saranno riaperte domani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.