Arresto Cosentino, accusato di estorsione anche l’ex prefetto di Bacoli

ON.COSENTINO - STASI E GENOVESENell’inchiesta che ha portato stamane Nicola Cosentino, ex sottosegretario all’Economia del governo Berlusconi ed ex coordinatore in Campania per il Popolo della Libertà, è indagato anche l’ex prefetto di Bacoli e di Caserta (ed ex deputato del Pdl) Maria Elena Stasi, accusata di concussione ed estorsione.

Stasi, come sottolinea in una nota il procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli, nel 2002, quando era viceprefetto a Napoli, avrebbe cercato di far rimuovere dall’ incarico un tecnico comunale considerato «scomodo». Stasi avrebbe convocato in un ufficio della Prefettura di Caserta l’allora sindaco di Villa di Briano, Raffaele Zippo, e, alla presenza di Nicola Cosentino, gli avrebbe intimato di rimuovere dall’incarico di tecnico comunale un geometra «colpevole» di avere contribuito al rilascio di un’autorizzazione a costruire un impianto per la distribuzione di carburante all’imprenditore Luigi Gallo, rivale dei fratelli Cosentino.

Il geometra, secondo l’accusa, aveva inoltre resistito alle «incessanti pressioni» attuate dai Cosentino e da Luigi Letizia per revocare la concessione, «pena azioni ritorsive di Nicola Cosentino e della stessa Prefettura».

Il sindaco Zippo riferisce di essere stato ricevuto in Prefettura «da un vice prefetto donna poi divenuto prefetto», che era in compagnia di Nicola Cosentino. «La donna – si legge nella misura cautelare – rimase in silenzio, ma parlò Cosentino, il quale gli disse: ‘”Tu devi allontanare il tecnico comunale Nicola Magliulo, perché è indiziato di reati di concussione. Questo Magliulo mi sta dando fastidio. Se mi fai questo piacere ti sarò riconoscente, posso anche darti una mano politicamente, ti sto vicino, se ti serve qualcosa vieni qua”».

La concessione a Gallo fu comunque revocata nel 2002, due anni dopo il rilascio, con un’ordinanza del sindaco Zippo, spaventato, secondo l’accusa, dalle continue pressioni dei Cosentino.

La Stasi fu commissario prefettizio a Bacoli dal maggio del 2004 alla primavera del 2005. Tra la I e la II amministrazione guidata dall’ex sindaco Antonio Coppola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.