Istituto Paolo di Tarso, offerte e proposte per il nuovo anno scolastico

scuolaLunedi 21 gennaio 2014 alle ore 16 presso la scuola Media Statale Paolo di Tarso c’è stato l’Open Day dove professori e studenti hanno presentato fino alle 18.30 aule, laboratori, lavori svolti,  materie scolastiche, alla fine del percorso nell’Aula Magna si è tenuto il concerto in quanto l’istituto ha un orientamento musicale,  i studenti che frequentano il corso di musica si sono esibiti in un ottima perfomance.

Verificare sul campo la preparazione degli studenti, dei professori ed accorgersi dell’ottima struttura del I circolo didattico Paolo di Tarso fà ben sperare per l’istruzione dei propri figli. Laboratori, lavagne ed aule multimediali un ottimo istituto. Le ore da realizzare a settimana sono di base 30, per chi sceglie e passa il test per strumenti musicali le ore passano a 32, per coloro invece che scegliessero orario prolungato le ore sono 36 e prevedono approfondimento matematico-scientifico e linguistico. Quest’anno si avrà la facoltà di scegliere come seconda lingua lo spagnolo al posto del francese, la prima lingua straniera rimane obbligatoria l’inglese. Le iscrizioni quest’anno (per il secondo anno consecutivo) sono solo on line ed ogni genitore deve essere dotato di posta elettronica per le relative iscrizioni e comunicazioni. http://www.iscrizioni.istruzione.it/.

Strutture da sfruttare

Interessante la proposta dell’orario prolungato, per il secondo anno consecutivo verrà proposto l’orario dal lun a ven fino alle 14.15 di 36 ore settimanali, (purtroppo questo primo anno nessuno ha aderito) è il primo tentativo verso un orario prolungato fino alle 16, come nei migliori istituti anglosassoni dove gli studenti possono trattenersi per completare i compiti assegnati dopo una pausa pranzo, per arrivare a questo è necessario che l’amministrazione locale proprietaria della struttura ed il MIUR si attivino con servizi e strumenti al raggiungimento dell’obiettivo.

Altro aspetto interessante è la presenza all’interno dell’istituto di un’ Aula Magna che le associazioni territoriali possono richiedere per realizzare eventi o incontri, potrebbe essere un ottimo spunto per attività ludico/creative con i giovani dai 10 anni in su e poter avere quel luogo di aggregazione giovanile tanto richiesto dai giovani bacolesi, a tutto questo potrebbe rispondere positivamente la politica con la collaborazione delle associazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.