Bacoli, voragini in strada: ciclista batte la testa e perde conoscenza

1604778_570291356401852_1452715561_n Questa pubblicazione vuole essere solo un articolo di riflessione su uno dei numerosissimi (ed il superlativo assoluto non basta a quantificarli) problemi quotidiani che affliggono il nostro comune: Bacoli. Intorno alle 10:30 di stamane, pedalavo su via Bellavista; avevo deciso di sfruttare il bel tempo per uscire in bici e svolgere le mie commissioni lasciando l’auto nel garage, godendomi il sole e facendo un po di sana attività fisica all’aperto. Pedalavo (nemmeno tanto velocemente) su via Bellavista, all’inizio del tratto in discesa, diretta al Fusaro, quando improvvisamente mi ritrovavo violentemente scaraventata a terra perdendo coscienza – fortunatamente – per pochi minuti.

Al mio risveglio,

al di là dei dolori fisici provati, ho pensato che si fosse trattato di un investimento automobilistico, poiché per come ero “volata” a terra e per come era ridotta la mia bici, pensavo che solo un incidente stradale avesse potuto produrre un danno simile. E invece no. Fortunatamente stavolta non c’è stato alcun “pirata” o “centauro” a mettermi sotto: sono semplicemente caduta in una buca nel manto stradale. Sono caduta in una buca stradale profonda almeno cinque centimetri e larga dieci, dentro alla quale la ruota della mia mountain bike si è distorta facendomi cadere rovinosamente sull’asfalto. Ho battuto con la testa ed il lato sinistro del mio corpo, mi sono ferita al gomito ed al braccio, ho contusioni sul collo e la spalla (oltre a diversi bernoccoli) graffi ovunque e grazie all’intervento di due benevoli passanti, sono stata accompagnata al Pronto Soccorso della Schiana per i controlli di routine. Fortunatamente tac e radiografie non hanno rivelato nulla di così grave.

La mia bici è rotta,

1965034_570291253068529_888606763_nma si può riparare. Però sono estremamente mortificata ed in collera. Sono a dir poco imbestialita nei confronti dell’amministrazione comunale, ed in particolar modo contro il vice-sindaco di Bacoli nonché assessore delegato ai lavori pubblici Michele Massa, per lo schifo in cui sono le nostre strade. Qualcuno ironicamente le ha definite, giorni fa, peggio di quelle bombardate a Baghdad. Ebbene, non aveva tutti i torti. Non aveva tutti i torti, poiché lo stato delle nostre strade (principali, secondarie, provinciali, comunali non fa differenza) è a dir poco pietoso. E questo mi fa riflettere (e non poco) sulla professionalità e la competenza dei nostri amministratori, i quali ogni giorno sanno riempirsi bene la bocca con paroloni altisonanti, pomposi comunicati e promesse politiche quando in realtà non sanno occuparsi nemmeno delle cose più semplici. Amministratori in carica da anni, che ogni quinquennio si ripropongono (ma con quale faccia?) e che dimostrano una totale incapacità ed un peggio ancora totale disinteresse nel prendersi cura di questa terra.

Della loro terra e quella dei loro figli e nipoti, se non per fini elettorali e confinati alla propria carriera politica. Dopo pochi minuti dall’incidente (ironia della sorte!), un furgone del comune, pieno di asfalto sopra di esso, con alcuni dipendenti dell’ente, si è trovato a passare ed ha “rattoppato” la buca, assistendomi gentilmente nel riprendere conoscenza.”Mi dispiace per te – ha dichiarato uno di essi – ma purtroppo questi al comune sono proprio degli incompetenti. Dopo ogni temporale ci inviano a destra e manca per aggiustare, nei limiti, le strade, riempiendo di asfalto le buche createsi. Ma non si rendono conto che è un’inutile spreco di denaro, poiché al temporale seguente, quella buca s’ingrandisce e genera altri danni. Noi andiamo in giro col furgone per cercare di aggiustare il possibile, ma sono ben altri gli interventi di manutenzione che si dovrebbero fare. Un po di asfalto buttato così, non basta”

Ed infatti riempita la buca

1780822_570291219735199_92129898_ne dopo essersi accertati che i soccorsi arrivassero, i due dipendenti comunali se ne sono andati lasciando il tutto come mostrato in foto. Non aggiungerò altro a questo scritto. Non basterebbe ad esprimere la mia indignazione. Voglio solo concludere scrivendo quanto segue: al mio posto poteva esserci una bambina, un’anziana, una visitatrice, una qualunque passante (tutti i veicoli su gomma, macchine e motorini compresi, risentono delle crepe e delle buche stradali) e poteva andare molto peggio di com’è andata. Con cadute del genere, se seguite da colpi più gravi, si possono subire danni maggiori. A me hanno insegnato che in bici ci si deve guardare a destra, sinistra e in avanti; a mia nipote insegnerò che deve fare attenzione anche al suolo. La visibilità turistica di un intero comune è umiliata ogni giorno di più. Io non mi vergogno di essere bacolese. Io mi vergogno delle istituzioni che mi rappresentano al comune. Io mi vergogno di voi, amministratori incapaci persino di curare le nostre strade e di garantire la sicurezza di automobilisti e pedoni. Io mi vergogno di chi ci governa.

Firmato: M.Rosaria Schiano

P.S. E adesso, se volete, querelatemi pure per diffamazione. Ma almeno fatelo con i vostri soldi. Quelli del Comune destinateli alla manutenzione delle nostre strade.

4 pensieri riguardo “Bacoli, voragini in strada: ciclista batte la testa e perde conoscenza

  • 19 Febbraio 2014 in 11:35
    Permalink

    Guardare a terra si deve sempre in bici, sopratutto in bici da corsa, ogni imperfezione la si sente molto forte. Magari è costoso riparare come si deve il manto stradale, ma se vi fossero più bici e meno macchine i danni all’asfalto sarebbero minori visto il peso estremamente ridotto del mezzo a due ruote. La differenza la fanno prima di tutto i cittadini.

    Risposta
    • 19 Febbraio 2014 in 13:25
      Permalink

      Azz…e mò quasi quasi la colpa fosse dei cittadini??? Ma che scuorno! Che vergogna che provo quando vedo i miei concittadini leccare il culo in questo modo all’amministrazione!!! Il Comune deve si incentivare l’uso di bici, ma al contempo anche riparare le strade come si deve. Azz mò essma fa curnut e mazziat??? Roba da pazzi!

      Risposta
  • 19 Febbraio 2014 in 15:54
    Permalink

    Già che ci siete prendetevela con i cittadini che acquistano e con i concessionari che vendono…bah!
    La differenza la fanno i cittadini, la facciamo noi, la differenza la faremo noi quando passerete casa per casa ad elemosinare voti e verrete mandati a cagare.
    In strada bisogna sempre stare attenti ma fidatevi che bisogna star ancora più attenti a tenerlo come dio comanda il manto stradale.

    Risposta
  • 19 Febbraio 2014 in 23:41
    Permalink

    questo problema riguarda tutte le strade non solo a bacoli e i comuni come sempre se ne fregano fanno giusto qualche rappezzo quando succede un incidente altrimenti si vedono buche ovunque

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.