“Noi automobilisti, prigionieri dei trasporti eccezionali di barche”

trasporti-eccezionali“Cara Freebacoli,

oggi per le strade di Cuma sono stato bloccato dai trasportatori di barche per circa quindici minuti.

Ma la cosa più inquetante è che alla guida di questi furgoni con la scritta Trasporti Speciali, muniti di lampeggiante e paletta, ci sono ragazzini arroganti e con accentuate caratteristiche di bullismo, che non si rendono conto delle difficoltà che procurano ai tanti automobilisti

E ancora più vergognoso è che se qualcuno tentava di passare avanti, il furgone senza mezzi termini ti speronava, non considerando che all’interno presidiavano dei bambini.

Queste imbarcazioni hanno un orario da rispettare, per poter circolare, e devono avere il consenso della Capitaneria! Non possono usare questa violenza gratuita contro i poveri automobilisti.

Bisogna far emergere la legalità, principalmente il personale addetto alla guida di questi furgoni, dovrebbe imparare il codice della strada e l’educazione civica, attitudini ben lontane.

Impegnatevi a speronare questa politica per un paese più civile.

Grazie”.

Foto: tratta da internet

Angelo Schiano Di Zenise

Un pensiero riguardo ““Noi automobilisti, prigionieri dei trasporti eccezionali di barche”

  • 27 Dicembre 2013 in 16:08
    Permalink

    cosa significa che la scorta tecnica speronava le auto? se davvero è accaduto ci sono le denunce?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.