Sagra del Mare, cibo e tammorra: boom di presenze a Mdp

sagra del mareFeste di piazza ed eventi all’aperto hanno sempre rappresentato il miglior modo per fare di una rovente serata estiva, un momento di sana aggregazione sociale e culturale, con l’aggiunta della relativa promozione e valorizzazione del territorio che ne deriva. D’estate, si sa, sono molteplici gli appuntamenti di questo tipo che si susseguono nel corso dei tre mesi più caldi dell’anno, ma se si parla di festa popolare in terra nostrana, non si può non citare quella che per eccellenza è capace ogni anno di attirare fior di turisti provenienti anche dall’estero appositamente per godersela.

Stiamo parlando della “Sagra del Mare” di Monte di Procida, iniziata proprio ieri sera, alle 20:30, nella marina di Acquamorta ed in programma sino alla prossima Domenica 11 Agosto con una serie di concerti e spettacoli da non perdere.

25 anni con la Sagra

L’iniziativa è giunta alla sua 25a edizione, e dal 1988 ad oggi, si è sempre confermata quale miglior appuntamento enogastronomico del comprensorio flegreo, ottimo esempio di come la sinergia tra enti pubblici, imprenditori privati, associazioni e cittadini, possa essere efficace e produttiva al tempo stesso. Con la “Sagra del Mare” infatti si unisce l’utile e il dilettevole: si offrono pietanze locali preparate al momento ed a prezzi più che accessibili e nel contempo si mettono in vetrina le capacità culinarie degli aderenti, il cui giudizio finale è affidato alle lunghe fila di visitatori affamati che pazientemente attendono il proprio turno per essere serviti.

Il tutto annaffiato da fiumi di vino alla spina ed accompagnato dal ritmo travolgente della tammorra partenopea, regina indiscussa dei concerti di quest’anno. Ieri sera, dinanzi a centinaia di persone, hanno inaugurato la sagra i Crocevia gruppo folkloristico del sud mentre da stasera si alterneranno Marcello Colasurdo, i Discede e Antonio Matrone. Per non parlare del suggestivo contesto in cui la sagra di svolge: scogliere, spiaggia, mare, barche, luci, bancarelle artigianali…ogni singola cosa impreziosisce e rende unica questa festa popolare in un mix di tradizioni, sorrisi, divertimento e aggregazione, aspetti sicuramente da incentivare e di cui la cittadinanza e la vita sociale flegrea ha fortemente bisogno.

Il percorso

Alla “Sagra del Mare” ci si può arrivare a piedi ( lasciando la propria auto in sosta presso uno dei parcheggi custoditi su via Panoramica ) oppure con il pulmino gratuito messo a disposizione dal Comune. Giunti alla darsena si resta estasiati dalla visione che si dipana dinanzi: stand colorati, odori ed una sconfinata marea di gente; le consumazioni si possono acquistare sia on line ( tramite il sito ufficiale della sagra ) che sul posto. Apprezzare cotanto impegno a parole, prodotto laboriosamente dai giovani di “Vivi l’Estate” e da tutti i loro collaboratori, e cercare di definire la sagra con un articolo, è impresa assai ardua.

Meglio viverla di persona, almeno in una delle sue quattro serate, e rendersi conto che non si tratta di una festa qualunque, ne di un concerto qualunque…è un caldo benvenuto, una familiare accoglienza, un richiamo a sedersi, bere e mangiare in compagnia, un amichevole invito che non si può rifiutare…è risate, allegria, è musica…è semplicemente la “Sagra del Mare”.

3 pensieri riguardo “Sagra del Mare, cibo e tammorra: boom di presenze a Mdp

  • 10 Agosto 2013 in 17:19
    Permalink

    Può anche portare tanta gente,ma nessuno ha mai fatto il filmato il giorno dopo della sagra.ci vorrebbero i NAS.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.