L’urlo dal Castello di Baia: “E’ da criminali non puntare su ambiente e turismo” – Video

crosioLa giornata di Ferragosto vi è stata una manifestazione al castello di Baia dove gli attivisti della zona hanno manifestato con uno striscione e dei volantini per dire: “No all’inceneritore e si al museo!”. Le stanze del museo di Baia sono state chiuse .

Ci sono tantissimi giovani del posto laureati in conservazione dei beni culturali costretti ad emigrare quando il loro paese è un museo a cielo aperto. Da questa meravigliosa veduta tra poco potrebbe essere visibile l’ inceneritore di Giugliano. Il bene comune è priorità di tutti.

L’ iniziativa è stata portata avanti dall’ associazione Freebacoli, alla presenza di associazioni di Giuagliano, Quarto, Bacoli, Monte di Procida e di tutta l’area flegrea.

Le interviste

– Vincenzo Crosio, Josi Gerardo Della Ragione, Lucia De Cicco, Roberto De Gregorio –

Ada Palma – Wrong

4 pensieri riguardo “L’urlo dal Castello di Baia: “E’ da criminali non puntare su ambiente e turismo” – Video

  • 19 Agosto 2013 in 12:49
    Permalink

    una gestione del ciclo dei rifiuti che punti su differenziata, riciclo riuso e compostaggio
    porre all’attenzione del parlamento immediata apertura, massima fruibilità e gestione dei siti archeologici minori
    facciamo di questi temi due di alcune delle priorità del futuro programma amministrativo per bacoli..un programma, propone sel bacoli, che possa essere oggetto di confronto sin da ora…
    anna illiano-sel bacoli

    Risposta
  • 21 Agosto 2013 in 09:15
    Permalink

    Le solite belle parole sui rifiuti come dite voi riciclo, riuso e differenziata basta con la demagogia proponete soluzioni vere no chiacchiere dite dove si possono realizzare questi impianti con quali soldi che ritorno ci sarebbe per la popolazione basta criticare criticare e dire di essere più bravi!!!!!! P.s. Ma voi che avete tutte queste soluzioni avete mai visitato un impianto di compostaggio secondo me no e quindi parlate alla luce dell’ingnoranza

    Risposta
  • 21 Agosto 2013 in 15:23
    Permalink

    ho visto solo ora la risposta del tizio…come al solito qualche servo del padrone che si ostina a difendere l’indifendibile….piuttosto tu non hai idea di gestione del ciclo di riufiuti moderna che non si limita a raccogliere l’immondizia per strada come si fà a bacoli senza ricavarne nessun beneficio per la comunità….la proposta completa articolata in ogni punto la leggerai nei prossimi mesi quando lanceremo le proposte programmatiche di una bacoli diversa…
    anna illiano-sel bacoli

    Risposta
  • 22 Agosto 2013 in 19:37
    Permalink

    Per Anna Illiano……
    Vieni verso le ore otto sotto al Castello di Baia…. sai cosa vedi ? Una marea di cacca a mare, infatti i Signori che hanno occupato la spiaggetta puntualmente scaricano a mare i liquami dei bagni ecologici (solo per dire), TI ATTACCHI AL CELL PER chiamiamare la LOCOMARE E…..dovete venire in stazione per denunciare !! Ma la collusione esiste davvero dove si macinano euro a volontà ! Vergogna !

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.