Falò, task force in spiaggia: legna sequestrata a Marina Grande e Poggio

vigili bacoliBarca arenata e mobili da buttare, questi i materiali portati in spiaggia in vista della notte di Ferragosto: sequestrati a Marina Grande quintali di legna destinata a falò. Stamattina, a seguito di segnalazioni da parte di rappresentanti del Comitato cittadino di Marina Grande, i vigli urbani di Bacoli hanno provveduto a sequestrare e rimuovere un’ingente mole di legna ammucchiata in prossimità dell’arenile alla desta del molo centrale. Pronta da ardere per il tradizionale falò del 14 agosto.

Le operazioni di controllo del territorio stanno continuando nel corso di queste ore e si protraranno sino a notte inoltre. Una squadra speciale è stata costituita per operare in particolar modo lungo il litorale bacolese. Oltre a Miseno e Miliscola, sono sotto il vaglio delle forze dell’ordine anche Marina Grande, Poggio, Baia, Torregaveta e Spiagge Romane. Nonchè tutte le restanti spiagge comunali.

Il commento

A dar manforte, sin da ieri, anche i Carabinieri e la Guardia Costiera. Con la presenza costante della Protezione Civile – “Le Aquile”. In spiaggia è vietato accendere falò.

“Il nostro obiettivo – commentano i cittadini che stamane hanno permesso il sequestro della legna – è quello di evitare che stanotte l’aria diventi irrespirabile. Tanti anziani vivono qui a Marina Grande a ridosso del mare. Il divertimento dei ragazzi, assolutamente lecito, deve però tenere conto anche di quella ampia fetta della popolazione che vive difficoltà e disagi. Chiediamo però una presenza di autorità di controllo anche per stasera”.

Poggio

E intanto un appello arriva anche dal Poggio.

“Ogni anno la stessa storia, speriamo non si ripeta – commenta un giovane cittadino – la nostra spiaggetta viene presa d’assedio e la mattina di Ferragosto è assolutamente impraticabile. Speriamo che le autorità ci possano aiutare a controllare. La legna potrebbe arrivare già nel pomeriggio. Non è possibile che il lavoro onesto di pulizia volontaria di tante centinaia di cittadini debba essere reso inutile da orde di incivili”.

Nel pomeriggio la Polizia Municipale, la Guardia Costiera e la Flegrea Lavoro, a seguito di segnalazioni dei cittadini, ha bloccato uno sversamento di legna sulla spiaggia del Poggio. Un cumulo ingente portato sull’arenile da un nutrito gruppo di persone.

La Protezione Civile “Le Aquile” è invece a controllare nuovamente la spiaggia di Marina Grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.