“Sindaco, le tue ordinanze non servono”. A Miseno musica alle 4 di notte – Video

misenoNuova ordinanza, stesso problema: musica a tutto volume sin oltre le 4 di notte a Miseno. I disagi della movida notturna, dopo le discoteche di via Spiagge Romane, vengono documentati anche presso la nota frazione balneare, presa d’assalto sia di giorno che di notte. Già dal tardo pomeriggio, difatti, gli stabilimenti si trasformano in vere e proprie discoteche all’aperto con musica diffusa senza limiti bel oltre l’orario consetito dalla decenza e dalla legge.

Difatti, dopo le pressioni dei cittadini, è qiunta qualche settimana fa l’ordinanza con la quale il sindaco di Bacoli aveva disciplinato la diffusione di emissione sonore. Con delle deroghe il venerdì ed il sabato, nell’area di Miseno la musica dovrebbe terminare non oltre l’una di notte.

Il video

Ma il video, amatorale e inviatoci da un residente della zona, mostra ben altro. Nella notte fonda tra giovedì e venerdì scorso, così come mostrano le immagini supportate da un cellulare, la musica a tutto volume è stata diffusa anche alle 4. Rendendo impossibile il sonno ed il rispetto della quiete pubblica.

“Le ordinanze, a Bacoli, valgono meno di zero – denuncia il residente – vi ringrazio per l’opportunità che ci date per segnalare le cose che non vanno e per tutto il lavoro che fate per Bacoli. Vi seguo molto. Vi chiedo di dare spazio a questo video. Miseno, una notte africana. Per il caldo e per la musica”.

2 pensieri riguardo ““Sindaco, le tue ordinanze non servono”. A Miseno musica alle 4 di notte – Video

  • 28 Luglio 2013 in 18:15
    Permalink

    Non posso credere che il sindaco non sappia nulla anche perchè noi abitanti di Baia abbiamo presentato due denunce al sindaco, ai carabinieri e alla procura della repubblica. stanotte la strada di Baia è stata una caciara fino alle 5 del mattino. Ubriachi tornavano dalla spiaggia del Castello di Baia e i mettevano alla guida suonando i clacson. Quando interverranno le autorità, dopo che ci sarà il morto? Vale così poco la vita dei cittadini?
    CHE VERGOGNA

    Risposta
  • 29 Luglio 2013 in 00:00
    Permalink

    Mi sa che le ordinanze sindacali servono solo ad affermare :” Ho fatto tutto quello che era in mio potere”. Intanto i botti, la musica ad altissimo volume, il chiasso e il disordine diurno e notturno continuano con buona pace di chi vorrebbe solamente condurre una vita normale fatta, tra l’altro, di riposo, studio e un minimo di tranquillità. Immaginate una notte di una persona malata tra Miseno, Casevecchie e altri luoghi dedicati non al turismo ma al CASINO. Penso che le migliaia di macchine che di giorno e di notte invadono il nostro territorio non possano costituire lo sviluppo e la ricchezza per Bacoli ma, intanto, non si studiano alternative e non si dà corso a controlli efficaci.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.