Lo Stato torna in Campania, 100 parlamentari M5S riscrivono la Storia – Foto

m5s parlamentoAppena rientrati dallo SpazzaTour Campania con i parlamentari del MoVimento 5 Stelle. Un centinaio tra senatori e deputati, provenienti da ogni angolo d’Italia.

Un’sperienza indescrivibile. Occorre vedere e toccare con mano per rendersi conto come siamo ridotti. Meraviglioso invece sentire i parlamentari del M5S vicini e affiatati insieme. Coinvolti e terrorizzati da quanto visto e toccato con mano.

Il tour

Da Lo Uttaro a San Tammaro, da Napoli a Caserta, da Acerra a Taverna del Re, da Giugliano a Ponticelli. Dalle discariche all’inceneritore, filo conduttore del piano criminale che sta affossando il nostro territorio. Un campo di guerra, tra fuochi e bombe ecologiche.

Un incontro e viaggio sui luoghi principali del male, del malaffare, della mala politica, del disonore, della vergogna campana e Italiana, della malattia, della morte. Se si iniziasse oggi a lavorare per il disinnesco di questa bomba biologica forse e dico forse riusciremmo a terminarla fra 20 o 30 anni.

Hanno ridotto la nostra fertile Campania nella più orrenda discarica del mondo.

Tutte le foto dello Spazzatour

E noi mangiamo e produciamo i cibi DOP e DOC e li mettiamo sulle tavole dei cittadini campani e italiani. Piantagioni di pomodori, di pesche di verdure,allevamenti di bestiame. Tutte nelle vicinanze di queste mostruosità indescrivibili.

La carica dei parlamentari

discarica san tammaroAbbiamo mostrato e fatto toccare con mano a tutti i parlamentari presenti in che condizioni si trova realmente la Nostra regione. Ragazzi e parlamentari che danno una speranza. Un soffio di frescura parlamentare su cui contare.

A colpire, su tutti, sono state le lacrime di sofferenza di un parlamentare romano, commosso dall’inizio alla fine del tour.

E le urla di rabbia ed orgoglio dei vari Di Maio, Micillo, Fico, Moronese, Nugnes, Colonnese, Puglia e gli altri che, da anni attivi in Campania, hanno oggi realizzato un sogno di tanti. Riportare la faccia felice dello Stato lì dove, ancora oggi, è proprio l’Istituzione a distruggere e schiacciare chi ancora ha la forza di difendere la propria madre: la terra in cui è nato.

Lo Stato, con oltre 100 parlamentari, ha sorriso. Oggi, in questa “terra martoriata e stanca” non è sceso in strada munito di casco e manganello. Aveva solo l’elmetto, quello della cittadinanza attiva.

Anche Freebacoli è stata presente, seguendo il percorso in macchina e scambiando pareri e riflessioni con attivisti, associazioni, parlamentari. Insieme possiamo, possiamo provare a lasciare ai Nostri figli e nipoti una terra di nuovo fertile e felice.

Ciro Schiano di Cola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.