“Sciogliere il CIC e utilizzare Cinque Lenze e Parco Quarantena” – Video

cicIl Centro Ittico Campano non deve più restare nelle mani di poche persone ma diventare una ricchezza per tutti i cittadini. La proposta di Freebacoli, più volte descritta in pubblico negli ultimi mesi, è stata esposta da Sabrina Illiano.

Dall’istituzione di un regolamento per la gestione dei beni comunali, allo scioglimento della società per integrarla direttamente nelle ricchezze del Comune, al princincipio d’invendibilità dei beni del Centro Ittico. Passando dall’accatastamento dei beni esistenti, all’attuazione del Piano di Rilancio, partendo proprio da quella del 1997. Puntando sulla trasparenza.

Il video

Sconfiggere le politiche clientelari utilizzando il complesso Cinque Lenze, il Parco della Quarantena. Bonificando i laghi Miseno e Fusaro, recuperando le piste ciclabili. E tanto altro ancora, all’insegna di un progetto chiaro e fattibile contro sprechi e cattive gestioni.

Un elenco di proposte, figlie di uno studio attendo e meticoloso, che rappresenta il programma da cui partiamo per riconsegnare il CIC ai su0i legittimi proprietari: i cittadini.

4 pensieri riguardo ““Sciogliere il CIC e utilizzare Cinque Lenze e Parco Quarantena” – Video

  • 29 Giugno 2013 in 15:07
    Permalink

    che colpo è questo, sarebbe troppo bello se si realizzasse, chissà come e chi si candiderebbe più alle elezioni.
    Togliere una polpetta così succulenta dal piatto di alcuni “pseudopoliticintrallazzatori”, che per anni ha ammorbato con i loro manifesti le mura di Bacoli (ultimi quelli di SEL), mentre la città affoga sempre più e la vita sociale dei bacolesi è del tutto svanita, con il gravame dei giovani senza lavoro. Oggi è COME VINCERE UN SUPER ENALOTTO.
    Auguri!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.