Rogo tossico a Bacoli, vigili e pompieri allo Scalandrone – Video

“Neanche di sabato si può stare tranquilli, ….

eravamo a passeggio a respirare un poco di aria buona nell’oasi del lago d’Averno, sulla riva destra, provenendo dalla rotonda di Lucrino, c’è un lungolago pedonale bellissimo, tra i canneti e le vigne, con alcune aziende agricole che producono da sempre, di tutto.

Dopo la passeggiata ci siamo fermati in una fattoria ed abbiamo acquistato nespole e pomodori appena colti, sulla via per andare all’Acropoli di Cuma, improvvisamente un’enorme colonna di fumo nero, proprio sulla nostra strada, non potevamo non vederla, non potevamo non telefonare al 115, non potevamo esimerci dall’interessarci.

Siamo o non siamo cittadini attivi? Come i carabinieri in servizio 24 ore su 24…di sabato con un bel sole ed un’aria tersa…fino a poco fa…

Vi invito a guardare i video in calce, lo scempio continua, sempre, giorno e notte…giorni feriali e festivi, colpevolmente o dolosamente…un sottile fil-rouge conduce le nanoparticelle, le particelle, la diossina, il PCB e tutto ciò che deriva dalla combustione tossica ai nostri nasi, ai condotti respiratori, ai polmoni, e da lì….

Combattiamo per fermare questo massacro silenzioso, perché si fermi questa delinquenza ignota, questo omicidio di massa…quante morti procura l’incendio e lo sversamento di rifiuti tossici?

Questo è genocidio…basta!

Lucio Righetti

Un pensiero riguardo “Rogo tossico a Bacoli, vigili e pompieri allo Scalandrone – Video

  • 9 Giugno 2013 in 09:32
    Permalink

    Scusate non ho capito chi e cosa stavano bruciando… E come avete dedotto ke fossero rifiuti tossici?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.