Bacoli, un privato dona 1285 libri alla biblioteca comunale: è il miracolo della lettura

bacoliPiù di mille e duecento libri donati alla Biblioteca di Villa Cerillo: la professoressa Genoveffa Palumbo devolve il proprio patrimonio editoriale al Comune di Bacoli. La cultura non conosce crisi e, nel nostro paese, ha di recente beneficiato di una lodevole iniziativa conclusa grazie ad una nostra concittadina che, tra le altre cose, è una stimata ed apprezzata docente presso l’ Università Orientale di Napoli e quella di Roma Tre, nella quale attualmente presta servizio.

Trattasi infatti di una raccolta libraria che precedentemente apparteneva al compianto Domenico Palumbo, fratello della professoressa scomparso prematuramente, ed i cui libri di testo ( 1285 per la precisione ) sono stati consegnati gratuitamente agli scaffali del noto centro studi bacolese in via Cerillo. Si tratta di un fondo librario di grande pregio, composto da testi di Antropologia (4), Arte (45), Classici italiani (14), Classici latini e greci (15), Economia (30), Filosofia (506), Letteratura (280), Linguistica (2) Politica (70) , Psicologia (63), Religione (28), Scienze (62), Sociologia (39) e Storia (127) e per il quale il primo cittadino, Ermanno Schiano, ha espresso un notevole apprezzamento elogiando il gesto della professoressa Palumbo, attraverso un comunicato diffuso sul sito istituzionale dell’ente.

La delibera di Giunta di Bacoli

La notizia viene confermata dalla delibera di Giunta Comunale n°22 dello scorso 1 Febbraio 2013, con la quale l’amministrazione locale ha preso atto della donazione effettuata dalla professoressa che permetterà alla Biblioteca Comunale di fornire alle decine di giovani che la frequentano quotidianamente, un servizio sempre migliore e adeguato alle richieste e alle aspettative dell’utenza, provvedendo così ad incrementare il proprio patrimonio editoriale. Parole di ringraziamento anche da parte dell’Assessore alla Cultura ed all’Istruzione Flavia Guardascione

”La donazione della preziosa collezione libraria della dottoressa Palumbo concorre ad accrescere il già ricco patrimonio della biblioteca civica e insieme sancisce una sinergia tra i privati cittadini ed essa nel segno della vivacità e vitalità culturale”. E a sentire il parere di alcuni studenti che frequentano ogni giorno la Biblioteca di Villa Cerillo, non emerge altro che un grande entusiasmo per l’iniziativa che, insieme a quella ideata dall’Associazione “La Coscienza di Zen” non fa altro che arricchire gli scaffali del centro studi e migliorare la fornitura libraria, rendendone più efficiente la consultazione “Siamo soddisfatti di questa scelta e ci fa piacere delle recenti attenzioni che questo posto sta ricevendo – commentano alcuni ragazzi – grazie alla collaborazione tra cittadini ed associazioni, si nota come sia possibile valorizzare un punto di riferimento per i giovani quale la Biblioteca Comunale che, insieme ai sempre più numerosi eventi culturali che ospita, sta diventando un vero e proprio polo per la sana aggregazione sociale. Speriamo che continui ad esserlo sempre di più”.

5 pensieri riguardo “Bacoli, un privato dona 1285 libri alla biblioteca comunale: è il miracolo della lettura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.