Monte di Procida, denunciati gli operai della nettezza urbana: sequestrato un automezzo

monte di procidaIeri mattina forti disagi per lo smaltimento dei rifiuti solidi organici cittadini a Monte di Procida.

Gli operai della ditta Tekra, a cui è stata affidata la raccolta dei rifiuti urbani per un periodo determinato in attesa della conclusione di un bando di gara per l’affidamento definitvo, hanno evidenziato che l’isola ecologica per l’umido di Monte di Procida preposta era ormai piena e non hanno voluto assumersi la responsabilità di rischiare danni ambientali.

La ditta ha però denunciato gli operai, in tutto 26 ed in particolare i due capisettore, per interruzione di pubblico servizio. A quel punto sono intervenuti carabinieri e l’Asl che hanno controllato l’area inviando le carte alla magistratura per verificare le responsabilità. Dall’analisi dello stato dei luoghi, così come verbalizzato dalle autorità competenti accorse in loco, si è poi evinto che la vasca di colaticcio non risultava del tutto piena.

Successivamente, per via della scorrimento di colaticcio e spazzatura durante l’attività di travaso con un piccolo compattatore scarrabile, è stato posto sotto sequestro un piccolo camion dell’azienda.

I disservizi, cominciati sin dal mattino, sono terminati soltanto intorno alle 18:30. Ad essere contestati, al di là del caso specifico, restano, da parte dei lavoratori, anche degli “assegni ad personam” che riscuotevano dalla ditta che deteneva la gestione dei rifiuti montesi in passato e che adesso, con la Tekra, non sono stati più riconosciuti.

Servizio Quarto Canale Flegreo


Entra alla pagina facebook di Freebacoli e clicca “MI PIACE”

Un pensiero riguardo “Monte di Procida, denunciati gli operai della nettezza urbana: sequestrato un automezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.