Affidamento “Vezzuto-Marasco”, nuovo bando per lo stadio di Monte di Procida

monte di procida, bando, calcioNuovo bando per il “Vezzuto-Marasco”, dopo le numerose polemiche dei mesi passati, il Comune di Monte di Procida procede per dare in gestione il campo sportivo per almeno cinque anni. “Meglio tardi che mai”, qualcuno nel commentare la recente decisione dell’ amministrazione guidata dal sindaco di centro-destra Franco Iannuzzi, di istituire una nuova gara d’appalto per rilasciare la concessione dello stadio municipale sito in via Torrione. Provvedimento che è stato preceduto da non poche diatribe tra i cittadini ed i rappresentanti istuzionali di Monte di Procida.

Tempo limite fino al 6 Marzo

I progetti di coloro i quali volessero partecipare al bando dovranno pervenire, con relativa richiesta scritta in allegato, presso l’ Ufficio Protocollo del Municipio di Monte di Procida, negli orari di servizio, entro e non oltre le ore 12 del 6 Marzo 2013 e la concessione, laddove rilasciata, avrà durata quinquennale con possibilità di rinnovo del titolo dopo opportuna verifica delle condizioni previste.

Il bando in oggetto ha lo scopo di garantire la promozione e la diffusione delle discipline sportive e della pratica sportiva, assicurando la massima partecipazione dei cittadini ed il pieno utilizzo degli impianti nel quadro di una corretta ed oculatagestione degli stessi; favorire l’attività sportiva delle Associazioni che operano nel territorio comunale ed in generale le attività sportive dilettantistiche o professionistiche, amatoriali e ludico motorie e le iniziative promozionali o di supporto; garantire sempre la massima sicurezza, confort, igienicità e salubrità dei locali utilizzati; La gestione non potrà essere effettuata per altro scopo, salvo i casi eccezionali formalmente autorizzati dalComune proprietario con idoneo provvedimento scritto”.

 Condizioni del Bando

Nel regolamento previsto dal Comune di Monte di Procida, sono specificate le condizioni che determineranno la graduatoria dei soggetti interessati alla concessione in tutti i suoi molteplici aspetti: dal programma sulle modalità di conduzione e manutenzione della struttura alla gestione dell’ utenza, dall’ esperienza nel settore sportivo al radicamento sul territorio, dall’ affidabilità economica alla qualificazione professionale degli allenatori e istruttori impegnati, dalle eventuali forme di collaborazione con l’associazionismo sportivo presente nel territorio o altro alle iscrizioni ai campionati di federazione.

Tuttavia seppur tanto desiderato, il nuovo bando non impedisce a nuovi dubbi di insediarsi nelle menti dei lettori, specie per quanto riguarda le capacità gestionali e l’assegnazione del punteggio massimo previsto in riferimento all’ esperienza maturata nell’ ultimo triennio, definita quale amministrazione di strutture simili e caratteristiche affini.

E’ interessante leggere la parte relativa agli aspetti tecnici del bando, carica di polemiche a Monte di Procida, che recita: Il Concessionario deve provvedere ad applicare tutte le norme emanate o emanande in ambito igienico sanitario all’interno dell’impianto e sarà totalmente responsabile in caso di mancato rispetto delle stesse. In particolare deve garantire: la gestione degli immobili, la custodia, la sorveglianza, la perfetta funzionalità, la sicurezza dell’impianto e dei servizi relativi, nel rispetto di tutte le normative vigenti; la pulizia giornaliera dell’impianto con l’impiego di ogni mezzo utile a garantire i più elevati livelli di igiene; la conduzione e la manutenzione ordinaria dell’impianto; interventi sulle aree pertinenti all’impianto  spese per materiali di consumo e forniture di arredi e attrezzature; pagamento delle spese per la fornitura di energia elettrica e gas di pertinenza dell’impianto, previa volturazione dei relativi contratti a proprio carico, e di tutti gli oneri riferiti alla gestione nonché le spese; una ininterrotta vigilanza sulle attività e gli utenti durante il periodo di permanenza all’interno degli impianti; l’intervento tempestivo per qualsiasi deterioramento, incidente o anomalia che si verifichi, al fine di eliminare gli inconvenienti ed eventuali cause di pericolo per gli utenti;  una costante attività di informazione e promozione dell’attività sportiva programmata e delle iniziative organizzate all’interno della struttura”

Manutenzione straordinaria al Comune di Monte di Procida

E dato che nel bando è altresì specificato che il comune si occuperà esclusivamente della manutenzione straordinaria, si spera che l’ente vincitore della gara si impegni a ripristinare il decoro e la sicurezza del sito, considerato anche che questo, una volta aperto, sarà frequentato soprattutto da minori.

“Al Concessionario competeranno i proventi derivanti dall’utilizzo previsti per la struttura, nonché ai proventi connessi a manifestazioni, corsi, servizi e attività collaterali dallo stesso organizzati o assicurati all’interno della struttura. I corrispettivi e i proventi dovranno essere riscossi nel rispetto delle normative vigenti”.

Se vorrete ottenere ulteriori informazioni, è possibile consultare il sito istituzionale del Comune di Monte di Procida nel quale il bando è riportato.

Un pensiero riguardo “Affidamento “Vezzuto-Marasco”, nuovo bando per lo stadio di Monte di Procida

  • 7 febbraio 2013 in 19:58
    Permalink

    e cosa ci sarebbe di strano in questo bando? ma avete sempre da ridire?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.