ATTENZIONE! Truffe in Nome della Clownterapia per le Strade di Bacoli e Monte di Procida

image Speculano sulle difficoltà con le quali quotidianamente bambini e genitori sono costretti a fare i conti, malattie talvolta incurabili o difficili da superare.

Sono truffatori che, da questa mattina si aggirano per le case e le strade di Bacoli e Monte di Procida mostrando a volte anche foto di gruppo con clown e pazienti e chiedendo offerte a favore dell’ associazione ClownTerapia.

Dicono di far parte dell’ A.M.N.I.A, “Associazione Madri Nubili Infanzia Abbandonata”, con sede al Centro Direzionale (NA).

Abbiamo provato a contattare questa associazione. Entrambi i numeri (081 5625536 , 081 5625436) presenti su di un sito “abbozzato” dell’associazione SONO INESISTENTI!

Clicca qui per visionare il sito dell’associazione: http://www.misterimprese.it/campania/napoli/napoli/associazioni-di-volontariato-e-di-solidarieta-/1641987.html

Dal sito ufficiale della Clownterapia possiamo evincere invece quanto sia sconsigliato donare denaro a gruppi di clown circolanti in strada, in nome della beneficenza: http://www.clownterapia.it/

Clicca anche Qui

Oppure qui: http://www.vipitalia.org/

Seguiranno ulteriori aggiornamenti. Intanto vi preghiamo di informarci se questi loschi personaggi bussano alle vostre case!

Video delle Iene – Falsi Clown di Corsia

Immagine

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/259420/casciari-falsi-clown-di-corsia.html

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

Abbiamo contattato diverse volte i numeri di telefono indicati dalla suddetta fattura:

Nel corso della prima telefonata hanno asserito che loro erano consapevoli di ciò che facevano, raccogliendo soldi casa per casa, e che il ricavato veniva donato a varie associazioni che si occupavano di infanzia e di ragazze madri

Nel corso della seconda chiamata abbiamo fatto notare che tale raccolta porta a porta è illegale (http://www.clownterapia.it/). A questo punto ci è stato letteralmente “attaccato il telefono in faccia” asserendo che stava per cominciare la pausa pranzo

Richiameremo alle 16:00 per eventuale chiarimenti

Intanto stiamo indagando sulla veridicità del loro codice fiscale

Foto della fattura rilasciata dall’associazione:

truffa

AGGIORNAMENTI:

La Redazione di Freebacoli è stata contattata da un volontario del settore il quale ha rilasciato una testimonianza preziosa circa la modalità di raccolta fondi per queste manifestazioni e per conto di associazioni che operano senza scopo di lucro:

Visita il sito dell’associazione di VERA Clowterapia: http://www.latuavoceonlus.it/index.php?lingua_scelta=&ferma=OK

“Per la raccolta fondi ci adoperiamo tramite stand e banchetti sui quali mettiamo un salvadanaio sigillato su cui è apposto il timbro dell’associazione e con alla mano brochures informative, libretto delle ricevute in vista e tanto di autorizzazione di un ente pubblico, qualora ci troviamo su suolo pubblico, o di un ente privato se ci si trova ad esempio in un centro commerciale o in un grande supermercato. Su questa ricevuta da voi pubblicata inoltre manca sia la firma del volontario (il che è già di per se un errore, dato che dovrebbe firmare il presidente), che la data del rilascio, che l’indirizzo dell’ente.”

23 pensieri riguardo “ATTENZIONE! Truffe in Nome della Clownterapia per le Strade di Bacoli e Monte di Procida

  • 9 Dicembre 2011 in 12:47
    Permalink

    ma son tutti cosi quelli che girano di casa in casa, mica solo questi…quindi mai dare , le associazioni da tempo hanno abbandonato questo modus operandi.

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 12:53
    Permalink

    Giuseppe Familiari
    Grazie per la preziosa segnalazione!

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 13:12
    Permalink

    fatelo presente ai carabinieri,solo così si può mettere fine a questa truffa.

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 13:26
    Permalink

    Guido Daniele Villani
    Vergognoso…

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 13:29
    Permalink

    Lucy Colandrea
    condividete a manetta. che è facile cascarci.

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 13:29
    Permalink

    Silvia N.
    ..ma che bastardi come fanno a fare una cosa del genere?!? x colpa loro ci vanno di mezzo persone che ne hanno veramente bisogno!!! come facciamo a capire quali sono i veri e quali sono gli imbroglioni??? E’ uno schifo!!!!!

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 13:30
    Permalink

    Lucy Colandrea
    semplicemente donando ad associazioni serie.
    prendi, per fare un esempio, le collette per una determinata operazione. si tratta SEMPRE di truffe. senza possibilità di appello. ma basta chiamare l’ospedale dove dicono di lavorare.

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 13:30
    Permalink

    Silvia N.
    su italia 1 alle iene fece vedere una cosa del genere Colwn fasulli che chiedevano un x contributo persone disabili. -.-‘

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 13:30
    Permalink

    Lucy Colandrea
    sono sempre fasulli. le raccolte serie non fanno il porta a porta 🙂 quindi il primo sospetto deve sorgere già quando bussano alla porta..

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 13:51
    Permalink

    Arianna Di Colandrea
    ATTENZiONEEEEEEEEEEEE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 13:59
    Permalink

    Silvia N. nell’articolo abbiamo voluto appositamente mostrare il video delle iene che a nostro parere spiega molto bene questa vicenda

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 14:04
    Permalink

    Emiliana Guardascione
    è uno skifoooooooooooooooo

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 15:45
    Permalink

    Tiano Filomena
    ‎…grazie…sono gli stessi che ha beccato “striscia la notizia” in giro per l’Italia….e sono tutti napoletani!!!!!!!!!!!!!!!

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 16:20
    Permalink

    Salve cerchero’ di rispondere a tutti i commenti che ho letto…il porta a porta è un autentica truffa ma non è illegale, il fatto è che molti se ne sono approfittati e ne hanno fatto un lavoro (UNO SCHIFO). Un Associazione puo’ effettuare raccolta fondi in tantissimi modi anche come facevano i truffatori beccati dalle iene, ma ci sono delle leggi da rispettare, ne accenno qualcuna: blocchetto delle ricevute, cassettina spesso viene utilizzato un salvadanaio di latta, e tale cassettina deve essere non apribile dai volontari che stanno effettuando la raccolta fondi, devono avere materiale informativo dove se la gente chiede è obbligo fornire e far verificare i dati anagrafici dell’Associazione, il quale si puo’ fare attraverso il codice fiscale dell’Associazione.
    Per quanto riguarda il video delle iene hanno fatto un grande errore 1)dovevano dire il nome dell’Associazione 2)hanno fatto apparire fasulle tutte le associazioni di clownterapia non specificando che la raccolta fondi con il banchetto è legale 3) dovevano informare come si riconosce un associazione veritiera da una fasulla e no come hanno fatto le iene facendo di tutta l’erba un fascio!!!

    Risposta
  • 9 Dicembre 2011 in 17:44
    Permalink

    ASSOCIAZIONE VOLONTARI ” I RAGAZZI DELLA BARCA DI CARTA “
    LORO E MOLTE ALTRE ASSOCIAZIONI CERCANO SOLO DI ARRICCHIRE LE LORO TASCHE,IL VERO VOLONTARIATO E’ QUELLO OFFERTO GRATUITAMENTE E SENZA NULLA A PRETENDERE…E’ ORA DI FINIRLA ,SONO LE MACCHIE NERE DI CHI ONESTAMENTE DONA CON CUORE E PASSIONE LA LORO UMANITA’ ….più controlli delle AUTORITA’ SUI CONTI E SUI PROGETTI….
    P.S. è stato più volte segnalato da STRISCIA E IENE di ONLUS CHE si travestono di aziende alle spalle di povera gente !…QUESTO è PLAGIO …ed è punibile dalla legge Italiana…AVANTI UN’ ALTRO !

    Risposta
  • 10 Dicembre 2011 in 03:26
    Permalink

    a proposito chi ha fatto questo articolo ha fatto bene a denunciare l’anomalia ma non si ereso conto che come foto dei falsi clown a messo proprio una foto di gruppo della VIP riconoscibili con il camice a maniche a strisce l’ articolo va fatto bene altrimenti si possono incappare in errori come quello delle iene “di non aver denunciato il nome dell’associazione “fasulla” regalando involontariamente un bel spot pubblicitario “occulto” alla VIP che ripeto come al commento sopra non è l’ unica associazione che fa clownterapia a mio avviso abbastanza discutibile per metodica lavorativa e di preparazione, e anche il fatto che chi voglia far volontariato con loro debba sborsare 500 euro per un corso di formazione , come non bastasse solo il tempo dedicato alla missione di disponibilita dei volontari a donare un sorriso.

    Risposta
  • 10 Dicembre 2011 in 03:34
    Permalink

    come vecchio volontario della tua voce onlus allontanatosi per lo schifo del magna magna che fanno li dentro organizzano nei ospedali iniziative nei solo per fare foto pubblicitarie, di fatto i loro interventi sono solo portare palloncini e scattare foto nei reparti e giusto un pò di animazione è non clownterapia che tutto un altra cosa solo a mero scopo mediatico per far entrare soldi nelle loro tasche soldi che forse neanche 1% viene destinato alle attivita nei ospedali rispetto a quello che entra realmente…. tra l’altro il loro presidente ha il vizio del gioco d’azzardo ho detto tutto.

    Risposta
  • 10 Dicembre 2011 in 14:53
    Permalink

    Titti Lucci
    Settimana scorsa erano davanti all’ingresso del supermercato Decò a cappella…..Mi chiedo: perche danno il permesso a gente ignobile come questa a stare davanti al proprio esercizio commerciale???????

    Risposta
  • 11 Dicembre 2011 in 18:02
    Permalink

    ma che avete capito, guardate con più attenzione, i clwn erano ermanno, caraone, simone e pignazzella, cercano fondi per il solito fine di bene, come tutti sanno …!!!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.