Dramma Abbattimenti, I Politicanti Restano a Casa: Richiesta Una Seduta Urgente del Consiglio Permanente

IMG_0761 Stamane si è proceduto, dopo tanto tempo, al primo ordine di demolizione di un manufatto abusivo dichiarato tale con sentenza passata in giudicato fin dal lontano aprile 2007. Già dalle prime ore dell’alba si è spontaneamente e civilmente formata una manifestazione di solidarietà del tutto pacifica alla quale hanno partecipato in buona parte cittadini, che hanno lo stesso problema di aver costruito abusivamente la propria casa, e da pochi solidali commisti con passanti incuriositi.

Assente la Stragrande Maggioranza dei Consiglieri Comunali

Fin dall’inizio del presidio delle forze dell’ordine, nonostante la presa di posizione assunta pochi giorni fa da tutti i consiglieri comunali con la quale si ribadiva con fermezza la volontà di difendere a spada tratta gli abusi di necessità, si è notato che gli unici rappresentanti dell’assise consiliare effettivamente presenti per manifestare la propria solidarietà e per cercare di difendere realmente il diritto alla casa erano Josi Gerardo Della Ragione ed Adele Schiavo.

Per la maggioranza di governo, così come per grandissima parte del Pd e dell’Udc, non era presente alcun rappresentante né del consiglio e né della giunta comunale.

Tra il via vai di autorità, forze dell’ordine e dipendenti comunali c’è stata anche la presenza del Sindaco Schiano che con durezza, riferendosi all’abbattimento della casa di proprietà Striano sita in via Miseno, affermava: “Questa è soltanto la punta dell’iceberg. Ci restano ancora altre 34 pratiche con lo stesso destino da portare a compimento in breve termine’’.

48 ORE PRIMA

nello1 E pensare che soltanto qualche sera fa si esordiva in consiglio comunale approvando all’unanimità un atto attraverso il quale l’assise cittadina era da ritenersi aperta in modo permanente sul tema dell’abusivismo, Una direttiva specifica votata dagli stessi consiglieri che oggi non si sono fatti per nulla intravedere presso l’edificio demolito.

Avendo ben presente la gravità della situazione creatasi, soprattutto dovuta all’inerzia dell’amministrazione consolidata nel tempo ed alla conseguente poca credibilità che la stessa ha nei confronti della Procura della Repubblica, ed assistendo a fatti gravissimi, i Consiglieri Adele Schiavo e Josi Gerardo Della Ragione hanno prontamente protocollato al Comune di Bacoli la richiesta di un consiglio comunale urgente da convocare immediatamente.

A Pazziell Man è Criatur”

Ad ora però non è ancora giunto alcun segnale da nessun politico, consigliere o amministratore (che si ritenga un minimo coscienzioso per ciò che sta accadendo) e neanche dal Presidente del Consiglio Aniello Savoia, che indirettamente appariva nell’ultima assise molto gioioso del nuovo giocattolo donatogli: la consolle per gestire e dare parola soltanto a chi ritenesse opportuno concederla senza che si palesasse un benché minimo rispetto dell’idea altrui, ed utilizzando modalità completamente dittatoriali ed antidemocratiche.

Redazione Freebacoli
freebacoli@live.it

17 pensieri riguardo “Dramma Abbattimenti, I Politicanti Restano a Casa: Richiesta Una Seduta Urgente del Consiglio Permanente

  • 11 Novembre 2011 in 20:59
    Permalink

    Domenico Caruso
    sia a livello comunale che nazionale…la musica è la stessa!

    Risposta
  • 11 Novembre 2011 in 20:59
    Permalink

    Questa è gente che il mercoledì sera vota in difesa degli abusi di necessità, ed il venerdì mattina non si degna neanche di manifestare solidarietà.
    La politica dell'apparenza deve essere sconfitta da quella dell'essere.
    Di pagliacci in giro ce ne sono già troppi

    Josi

    Risposta
  • 11 Novembre 2011 in 20:59
    Permalink

    Domenico Caruso
    concordo con te…ci vorrebbe una rasa al suolo!

    Risposta
  • 11 Novembre 2011 in 21:02
    Permalink

    I politici "alza-mano" in Consiglio non servono alla città
    C'è bisogno di rappresentanti istituzionali che abbiano la credibilità e la capacità di alzare la voce nelle sedi competenti, tenendo sempre bene a mente che la fascia tricolore non è un vessillo da utilizzare meramente per le cerimonie religione, ma che si ha il dovere di indossare anche e sopratutto quando, da rappresentante politica, si ha l'obbligo di porsi alla testa di un malcontento popolare

    Josi

    Risposta
  • 11 Novembre 2011 in 21:34
    Permalink

    Di Fraia Pasquale
    vorrei essere solidale con chi tra mille difficoltà paga un pigione salato o un mutuo a vita.per il resto più che una ruspa occore un'atomica.

    Risposta
  • 11 Novembre 2011 in 22:05
    Permalink

    Sono molto delusa che si è arrivata a fare questa grande discussione sull'abbattimento delle case. Il problema si doveva affrontare molti anni fa e questo non ha fatto ne la destra così come non l'ha fatto la destra. Dove sta un piano urbanistico? Non c'è ne per Bacoli ne per Monte Di Procida ne per tanti altri comuni. Allora c'è da chiedersi a chi fa comodo questo stato delle cose? Certamente a tutti quelli che vogliono avere la possibilità di fare delle promesse (che poi evidentemente non possono mantenere) in periodo elettorale o peggio ancora chi vuole vantaggi economici (la mazzetta)per far sì che non si mette un sigillo ecc.
    Di conseguenza la cittadinanza dovrebbe insistere che il comune elaborasse una proposta di piano regolatore in modo tale che si viene a sapere dove è possibile costruire senza che si arrivi alla situazione che si è creata nella giornata di oggi.
    E' vero che si devono rispettare le regole, ma è anche vero che fa male vedere come viene abbattuta una casa.

    Risposta
  • 11 Novembre 2011 in 23:20
    Permalink

    Mi"meraviglia " molto che si parli dell'abbattimento di una casa ma non della cosa GRAVISSIMA che è successa sul finire del consiglio comunale dove uno dei presenti a cui sarà abbattuta la casa abusiva a incolpato i consiglieri a suo dire colpevoli di non mantenere le promesse di copertura fatte in campagna elettorale e i vigili urbani "a suo dire" rei di aver messo a lui i sigilli ed al BOSS di via bellavista consentito di fare qualsiasi abuso, adesso mi chiedo i CC che erano presenti cosa hanno fatto???????? oltre a denunciare l' indomani mattina un LSU " reo" di aver abbandonato il posto di lavoro guarda caso lo stesso dipendente LSU che durante il consiglio aveva aspramente criticato il sindaco e i consiglieri, mi chiedo ancora solo lui ha abbandonato il posto di lavoro oppure qualcuno tra gli altri per esempio che pagato per fare non si sa' cosa al campo sportivo sub appalta il suo lavoro è passa intere giornate giù alla villa SE qualcuno era presente ai fatti gradirei un suo pensiero.
    PS anche a me piacerebbe avere una villetta panoramica con giardino e chiamarla abuso di necessità

    Risposta
  • 12 Novembre 2011 in 09:32
    Permalink

    Quella Dichiarazione in Consiglio Comunale ( anzi tutta la discussione sull' abusivismo ) a Bacoli DEVE essere trascritta e inviata ( anche con audio e video ) alla PROCURA DELLA REPUBBLICA !
    BASTA !
    A Bacoli ( Amministrazioni, Ufficio Tecnico, Vigili, Flegrea Lavoro, Centro Ittico, ecc..) NON BASTA più il CONTROLLO Democratico !
    DEVE intervenire la Magistratura !
    Aprite le indagini sul "caso Bacoli" !
    Fate Luce e Chiarezza !
    Basta !
    Solo così questa Terra smetterà di soffrire !

    Risposta
  • 12 Novembre 2011 in 10:27
    Permalink

    ASSEMBLEA PUBBLICA CONTRO LA RIPRESA DEGLI ABBATTIMENTI

    Peppe Comentale

    AMICI, QUESTO PROBLEMA SI RISOLVERA' ALLORCHE' TUTTI COLORO CHE HANNO RESPONSABILITA' POLITICHE E ISTITUZIONALI IN QUESTO PAESE COMINCERANNO A FARE LE PERSONE SERIE, PROPONENDO SOLUZIONI IDONEE E CONCRETE INVECE DI STROMBAZZARE E DI SPARARE SENTENZE SENZA SENSO O DI CONTINUARE IN UN ATTEGGIAMENTO IPOCRITA E DEMAGOGICO NEI CONFRONTI DI QUESTA PROBLEMATICA E DI MIGLIAIA DI FAMIGLIE. CERTO UNO SCATTO DI ORGOGLIO CON UNA MOBILITAZIONE FORTE, DA PARTE DI TUTTI NOI, COMPRESI I TANTI CHE PUR AVENDO FATTO RICORSO AL PICCOLO O GRANDE ABUSO SE NE STANNO IN DISPARTE PER PIGRIZIA O BIECO OPPORTUNISMO LASCIANDO COMBATTERE QUESTA IMPARI LOTTA SOLO AI DISGRAZIATI DI TURNO E DA PARTE DEI TANTI CHE HANNO GESTITO E GESTISCONO A VARIO LIVELLO LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE DEI NOSTRI TERRITORI, IN PRIMIS I SINDACI (CHE DOVREBBERO ALMENO SENTIRSI OFFESI DALLE CONTINUE INVETTIVE DI TANTI PSEUDO AMBIENTALISTI E DI TANTI MORALISTI DA STRAPAZZO, DALL'ASSENZA E DALLA INCAPACITA' DI TUTTA UNA CLASSE POLITICA DI VARIO LIVELLO E COLORE, OLTRE CHE DAL QUASI PROVOCATORIO ATTEGGIAMENTO INTIMIDATORIO E GIUSTIZIALISTA DELLA PROCURA), CI DOVRA' AL PIU' PRESTO ESSERE. NE VALE DELLA SALVEZZA DELLE CASE DI TANTI NOSTRI CONCITTADINI E SOPRATTUTTO DELLA SALVAGUARDIA DELLA DIGNITA' E DELLA MORALITA' DI OGNUNO DI NOI. PER QUESTO ED ALTRI MOTIVI ED AL FINE DI ORGANIZZARE ALTRE E PIU' INCISIVE FORME DI PROTESTA, E' INDETTA UNA PUBBLICA ASSEMBLEA DOMANI, SABATO 12 NOVEMBRE 2011, ALLE ORE 18,00 IN S. ANTONIO ABATE (NA) PRESSO IL RISTORANTE "MARISTELLA" SITO ALLA VIA LETTERE, 3 ALLA QUALE PARTECIPERANNO TUTTE LE ASSOCIAZIONI ED I COMITATI SORTI A DIFESA DEL DIRITTO ALLA CASA.

    "COMBATTERE PER SALVARE LA PROPRIA CASA E' UN OBBLIGO ED UN DOVERE, LOTTARE PER SALVARE LA CASA DI UN ALTRO E' UN GESTO DI GRANDE UMANITA' E DI GRANDE ALTRUISMO…"

    Risposta
  • 12 Novembre 2011 in 10:58
    Permalink

    Prima costruiscono abusivo e poi si lamentano degli abbattimenti?E' stato commesso un illecito e la legge va rispettata,mezza Bacoli è costruita abusiva con la compiacenza di vigili e amministrazione.Devo vedere quando ' che arriva anche a Bacoli un po di legalità.La maggioranza delle persone che costruiscono abusivo,sono quelli che hanno i soldi e con 2 case.

    Risposta
  • 12 Novembre 2011 in 15:20
    Permalink

    purtroppo non abbiamo un'amministrazione capace di occuparsi minimamente del problema!non ha intavolato un discorso serio con la sovrintendenza per scindere gli abusi di necessità da quelli speculativi!
    ha speso i soldi del condono 2003 senza capire se applicabile o meno ,rincorrendo stupidamente quel farabutto di berlusconi!!!
    la rabbia verso ermanno schiano ,michele massa e company sale nel momento in cui si nota lo stato di "cementificazione" del litorale di miniscola e lo sviluppo "edile" di complessi amici quali l'anfiteatro il sestante il gabbiano!!e allora si che il sindaco che deve avere il coraggio di dimettersi ,!!
    caro ermanno 6 diventato sindaco per ottenere i voti per la regione ….
    credo che non riuscirai neanche più ad arrivare in provincia!!!!!

    Risposta
  • 12 Novembre 2011 in 15:25
    Permalink

    per capire il livello di preparazione politica del nostro sindaco ,del presidente del cosiglio e della consigliera rodrigez ,vi invito a guardare a loro pagina facebook in cui si parla di tutto eccetto di politica!!
    incapaci!!!!!

    Risposta
  • 12 Novembre 2011 in 16:57
    Permalink

    E' sempre triste vedere queste immagini!!!…è vero Bacoli è costruita abusivamente sin dagli anni '50 fino ad arrivare agli anni '80 dove hanno deturpato l'aspetto paesaggistico di questa terra Bellissima!!!…Miseno, Scalandrone, Baia(dove hanno costruito su resti antichi di grande importanza), Bacoli, tutti luoghi distrutti con abusivismo edilizio di pessima costruzione, da vedere le famose "palazzine di Baia", dove maestose (e mostruose) sovrastano la collina (grazie alla industrializzazione)!!…Ripeto è sempre triste ma a questo punto perchè costruire prorpio in quella zona?si sà che è super vincolata quella zona!!!…anche costruire abusivamente comunque costa!!!…basta col cemento illegale, altrimenti chi ha anche appena 10.000€ da spendere si sente il diritto di costruire senza regole!!!…Che Italia di M**DA!!!

    G.

    Risposta
  • 12 Novembre 2011 in 17:02
    Permalink

    Banali, inadeguati e fuori luogo. Come al solito fate politica sulla pelle della povera gente. Voglio rispondere agli ultimi due commenti. Il ptoblema dell'abusivismo edilizio è molto più complicato di quanto vogliate far credere. Le amministrazioni che si sono alternate a bacoli (di destra e di sinistra) ci hanno marciato tutte. E' ora che si intavoli una discusione seria: l'adeguamento del p.r.g. al p.t.p. quando lo avremo? Quando il piano di recupero? Vogliamo chiedere questo in consoglio comunale? (mi rivolgo anche a qualche consigliere comunale dotato di buona volontà)

    Risposta
  • 12 Novembre 2011 in 18:53
    Permalink

    Al Signore che ha fatto l'ultimo commento "amministrazioni di destra e di sinistra".

    Non è così:

    A) le osservazioni al PTCP sono state prodotte e ratificate in consiglio comunale dai consiglieri di opposizione nella precedente consiliatura.

    B) la programmazione del territorio per gli aspetti urbanistici sono stati presentati dal gruppo del p.d. sempre in consiglio nell'anno 2009.

    C) Le bufale proposte dal centro destro sono state sempre evidenziate in consiglio comunale (ricordate l'incontro con il fù presidente del consiglio con i sindaci Schiano e Iannuzzi accompagnati dai consiglieri di c.d. che doveva salvare le case abusive " decreto salva ruspe " mai approvato).

    D) alla fine bisogna essere chiari che l'unica cosa da fare è ed era di modificare la legge condono 2003 dove non era consentito chiedere la sanatoria per le zone vincolate.

    Alla fine chiedo ma tutte le case costruite con l'appoggio dei politici e personale addetto al controllo dove sono!!! ma queste case sono abitabili !!

    Giuseppe montagnini

    Risposta
  • 12 Novembre 2011 in 19:45
    Permalink

    AL Sig. Montagnini.
    Sono stufo di sentir parlare di condoni, voglio vivere in un paese dove si possa costruire legalmente seppur rispettando i vincoli. Il P.T.C.P. è un'altra trovata degli urbanisti politicizzati: il territorio di Bacoli è dei Bacolesi, lasciamo loro decidere per le prorprie sorti. Inoltre le Provincie saranno abolite? speriamo. Costruire legalmente deve essere un diritto di tutti, seppure pianificato. Se poi vogliamo che un panorama sia consrvato allora espropiamo il suolo ai proprietari dandogli la giusta indennità in modo che possa avere un'altra possibilità da un'altra parte……secondo me è il momento di partire da capo con le leggi urbanistiche. Inoltre il P.T.C.P. è la conseguenza del P.T.R. redatto sotto la guida sappiamo di chi: chi ha combinato quello scatafascio quando (non) ha recepito la legge sul condono nazionaledel 2003, il quale aveva interessi solo per lo sviluppo delle sue zone, vedi tutta l'area dell'afragolese, giuglianese etc. a sviluppo massimo, mentre l'area flegrea secondo loro è destinata a diventare un parco naturale e noi bacolesi, bestie in estinzione (o da estinguere se si continua così). Questi, però, dibattiti mi piacerebbe avvenissero più frequentemente, facendo si che tutti possano conoscere la realtà delle cose. Saluti
    P.S. solidarietà alle signore; sindaco diamole una casa, magari requisendola a chi se ne è costruite abusivamente a bizzeffe.

    Risposta
  • 13 Novembre 2011 in 16:19
    Permalink

    Vorrei sottoporre alla Sua attenzione un fatto che viene lasciato a latere a marcire nel dimenticatoio pur rivestendo fondamentale importanza soprattutto in relazione all'attuale clima flegreo che vede i temporali degli abbattimenti al'ordine del giorno; la mia segnalazione non è mossa da alcuna strategia politica o da eventuali pseudo-interessi personali, questo voglio che sia chiaro, tuttavia non posso tollerare una mancanza di visibilità nei confronti di avvenimenti così plateali e palesi che andrebbero denunciati ancor prima del loro concepimento.
    Già risulta inconcepibile ed anticostituzionale (nonché un vero cancro per la misera economia dei bacoloidi) identificare ed attribuire incarichi a determinate persone per svolgere funzioni pubbliche e politiche aventi responsabilità che in qualche modo possano interagire con gli interessi dello stesso incaricato!
    Per farla breve, mi sembra che nel Comune di Bacoli i consiglieri debbano muoversi come pedine in funzione di determinati dogmi (il piacere di quello e di quell'altro, l'interesse del tale, ecc ecc).
    Per essere ancora più precisi, sappiamo bene che sul Comune di Bacoli è stato eletto come consigliere il Geometra Luigi della Ragione che guarda caso si occupa di urbanistica in privato: ma vuoi vedere che questo non influisca ********************************?
    Come aggravante c'e' da dire che, su 60000 abitanti del paese, al comune devono esserci più persone tra loro imparentate: trattasi di miracolo o profezia?
    Com'e' che esiste anche un altro "Giggino della Ragione!"
    Vabbe, bando alle polemiche voglio farvi riflettere… Secondo Lei, è giusto tutto questo?
    Ma torniamo al motivo della presente segnalazione; pochi giorni fa è stata individuata la "Commissione Edilizia" del Comune di Bacoli. Ma vi pare che il ns caro Giggino della Ragione non ha portatpo in commissione qualcuno che potesse svolgere il ruolo pubblico senza subire influenze dall'esterno?
    E chi se non meglio del suo collaboratore di ufficio, Antonio Scotto Di Luzio, che gli tiene tutte le pratiche edili all'ordine del giorno per svolgere un po' di lavoro nella legalità.
    Allora ci vogliamo prendere in giro da soli? Oggi si parla anche di abbattimenti ed il sindaco dice che è solo la punta dell'iceberg… ma tutto questo a Lui gli è noto e gli fa anche comodo.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.